firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
ADV: “Niente progetto entro il 31-12-18”

Stadio, la farsa continua: Fiorentina non rispetterà i tempi che si è data

Nardella: "Non si capisce i motivi di questo annuncio". E c'è chi comincia a pensare che alla fine lo stadio lo farà il Comune
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Mentre il Comune di Firenze da poche settimane ha compiuto ogni atto che soddisfa interamente le richieste avanzate dalla Fiorentina, la stessa, per bocca del Patron Andrea Della Valle (asceso a Moena, sede del ritiro viola), smentisce i documenti prodotti dalla stessa, annunciando che non consegnerà il progetto definitivo del nuovo stadio entro il 31 dicembre 2018.

 

Entro il 31 dicembre presenterete il progetto definitivo dello stadio? “Il 31 dicembre no – ha risposto Andrea Della Valle da Moena parlando coi cronisti -. A settembre vedremo poi la fase finale, le ultime decisioni tecniche che loro (il Comune di Firenze, ndr) stanno definendo e da lì ci vorranno 6 mesi per preparare un progetto esecutivo (in realtà il Patron intendeva dire 'progetto definitivo', ma da chi usa il termine 'ripianare' dopo un utile ante imposte di 55 milioni di euro del bilancio ACF 2017 ci si aspetta un po' di confusione...)”. “Credo che sarà a primavera – ha aggiunto ADV -. Nardella si sta dando tanto da fare. Adesso ci sono sempre i tempi tecnici, sapete la burocrazia italiana, però siamo veramente a un passo importante”.

 

I FATTI - In una lettera firmata dalla responsabile del procedimento “Nuovo stadio di Firenze” dott.ssa Daniela Maffioletti, datata 28 novembre 2017 si legge che “Abbiamo da sempre sostenuto di essere in grado di completare il progetto definitivo, con il relativo piano economico-finanziario, in sei mesi da quando siano chiariti tutti i termini di riferimento, ribadiamo – sottolinea l'epistola ACF – che questo è per noi possibile e siamo pronti a farlo”.

“Vogliamo peraltro sottolineare che, inevitabilmente, tale termine di sei mesi – ribadisce la missiva del club viola – non possa che decorrere almeno a partire dalla definizione della procedura di VIA dell'aeroporto e dall'adozione della variante relativa al nuovo posizionamento della Mercafir, sempreché nel frattempo sia approvata la suddetta variante”.

 

 

Entrambe le condizioni richieste sono soddisfatte. La Valutazione di Impatto Ambientale dell'aeroporto è arrivata a fine dicembre 2017. L'adozione della variante che ricolloca la Mercafir (e che libera l'area di intervento del progetto della Cittadella viola) è stata approvata dalla Giunta di Palazzo Vecchio lo scorso 26 giugno. Lo stesso giorno dell'adozione, la Giunta del Sindaco Nardella ha approvato la delibera che fissa il termine ultimo affinché ACF Fiorentina completi in ogni sua parte il progetto definitivo dell'opera al 31 dicembre 2018. Sei mesi e qualche giorno dopo aver accolto con gli atti i desiderata di un privato al quale, sempre con gli atti, è stato indicato, dichiarando la pubblica utilità dell'opera, di presentare il progetto definitivo dal 7 gennaio 2015.

 

“Fate voi – disse Nardella durante la conferenza stampa del 26 giugno – sei mesi a partire da oggi come indica la lettera della Fiorentina. Ho il piacere di comunicare che la Società viola finalmente può fare lo stadio e lo può fare nei termini che essa ci ha indicato per la conclusione del progetto definitivo”.

 

 

Come sono state accolte le dichiarazioni di Andrea Della Valle in quel di Moena dal Comune di Firenze? Non bene.

 

"In tutta franchezza – commenta il Sindaco Dario Nardella in merito alle parole di stamani di ADV - non si capisce il motivo di questo annuncio anche perché il Comune ha dato seguito alla richiesta scritta della stessa Fiorentina per i 6 mesi di prosecuzione del pubblico interesse decorrenti dall’adozione della variante, che dunque scadono il 31/12.

Peraltro – conclude Nardella - il Comune al momento non ha ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e nessuna motivazione per la quale Fiorentina affermi di aver bisogno di più tempo".

 

 

Sicuramente Palazzo Vecchio indica, ma non può imporre di rispettare le scadenze (che Fiorentina stessa si è data affermando di essere in grado di soddisfarle). Come mai adesso e non a dicembre questa dichiarazione da parte di ADV? Per preparare il Comune a una nuova delibera di proroga? Un'ulteriore delibera di proroga deve essere motivata, le ragioni devono essere indicate dal proponente (ACF) e poi valutate dalla Pubblica Amministrazione. Ad oggi a Palazzo Vecchio non sono pervenute dalla Società gigliata nuove epistole e nuove richieste di proroga. Siamo fermi alle istanze del novembre 2017 ribadite in toto nella lettera di ACF del 27 dicembre 2017 che accompagnava una integrazione con altri elaborati che comunque non completavano quanto richiesto.

 

 

Il Comune ha fatto tutto quanto richiesto dal Club viola che annuncia che non rispetterà il nuovo termine. In attesa delle motivazioni, c'è chi comincia seriamente a pensare che, qualora si concludesse tutto con un nulla di fatto, a dotare Firenze di un nuovo impianto sportivo sarà il Comune stesso. I “polverosi” uffici pubblici cittadini, in questi anni hanno dimostrato efficienza e capacità di reperire risorse impensabili.

 

 

Donato Mongatti

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it