firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
Ottavi di finale

Coppa Italia Primavera - Fiorentina - Inter: risultato 6 a 5 (ai rigori)

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Fiorentina ed Inter Primavera si giocano l'accesso ai quarti di finale di Coppa Italia al Poggioloni delle Caldine. La partita di andata terminò a reti bianche e i Viola sono obbligati a vincere.

Queste le formazioni ufficiali schierate dai due tecnici:

 

Fiorentina: Lezzerini, Bittante, Ashong, Camporese, Agyei, Rozzio, Acosty, Salifu, Babacar, Campanharo, Matos Ryder. All. Semplici (Bacci, Baccarin, Bernardeshi, Biondi, Bekcham, Empereur, Panatti)

 

Inter: Di Gennaro, Pecorini, Mbaye, Spendlhofer, Bianchetti, Benassi, Garritano, Falasca, Candido, Romano, Dunkan. All. Stramaccioni (Cincilla, Kysela, Giannetti, Bandini, Errani, Pasa, Bessa).

 

Il primo tempo dell'incontro vede i ragazzi di Semplici messi alle corde dai nerazzurri che già nei primi minuti colgono una traversa a causa di un rinvio sbagliato del portiere Lezzerini, ma lo stesso si fa perdonare la leggerezza pochi minuti dopo con una splendida parata su calcio di punizione di Mbaye. Negli ultimi quindici minuti della prima frazione si svegliano i primavera e Acosty si trova, prima sui piedi e poi sulla testa, due occasioni d'oro, ma non riesce a concretizzare. Al 28' e 33' ammoniti Bianchetti e Mbaye. Anche Babacar si è destato e mette apprensione alla retroguardia interista. L'arbitro non concede recupero e termina la prima frazione. I più pericolosi: Garritano per i nerazzurri e il solito Acosty per i Viola.

Comincia la ripresa e come nel primo tempo l'Inter appare più organizzata e già al 3' Lezzerini respinge nell'area piccola una punizione che per fortuna viene spazzata via da Acosty prima che un nerazzurro arrivi alla facile deviazione sottomisura.

La partita svolta al 8': Bianchetti, già ammonito, prende il secondo giallo ed inevitabilmente deve lasciare il campo. Kysela rileva Candido al 10': Stramaccioni si copre. Lezzerini, malgrado la superiorità numerica, salva la porta su conclusione di Falasca innescato in contropiede. Miracolo di Di Gennaro al 12' che toglie la palla dalla porta su colpo di testa di Acosty che devia di testa su corner. La Fiorentina appare timida ed incapace di aumentare la spinta offensiva, mancano 30' al termine del tempo regolamentare, Garritano continua a mettere in apprensione la difesa Gigliata e solo l'imprecisione nell'ultimo passaggio nega la rete agli ospiti. Baccarin rileva Campanharo al 22'.

Agyei al 28' raccoglie dal limite dell'area un pallone dato indietro da Acosty e tenta di piazzare la palla a fil di palo. Il migliore in campo per i nerazzurri, Garritano, al 31' lascia il campo in favore di Bessa.

Lezzerini prende una ginocchiata al petto in un uscita e Semplici è costretto al cambio : entra Bacci (35').

Bacci si salva in calcio d'angolo su una velenosa conclusione di Dunkan al 43', lo stesso, pochi secondi dopo, soffia la palla a Camporese e si presenta solo davanti a Bacci che riesce a bloccare il tiro sulla sua destra. Malgrado l'inferiorità numerica, l'Inter avrebbe meritato il vantaggio, ma dopo 4' di recupero e un gol già fatto divorato da Matos a pochi secondi dallo scadere, si va ai tempi supplementari.

Inizia l'extra time con l'occasione clamorosa di Matos che brucia ancora: inspiegabile come non sia riuscito a mettere la palla in rete.Continua la sagra dell'errore: al 3' Rozzio serve Bessa al limite dell'area e cerca senza successo l'angolo alla sinistra di Bacci. Buona chance per Acosty su corner al 7', ma l'inzuccata non va a destinazione. Pasa al 10' rileva Dankan vittima di crampi. Termina il primo tempo supplementare, ancora 15' per evitare i calci di rigore.

Cominciano gli ultimi 15 giri di orologio con Acosty che si presenta subito davanti a a Di Gennaro, ma il recupero dei nerazzurri salva spedendo la palla tra i piedi di Matos che ancora una volta non trova il bersaglio. Un minuto dopo ci prova Acosty in rovesciata, ma svirgola il pallone.

Babacar al 5', servito di tacco da Matos, spreca solo davanti a Di Gennaro calciando alto sopra la traversa. Al 6' giallo per Salifu e ultimo cambio per Semplici che toglie Matos ed inserisce Bernardeschi.

Ammonito per simulazione Romano che al 12' des 2° ts si lascia cadere in area, giallo anche per Bittante che stende il simulatore Romano. Sono gli ultimi secondi dell'incontro ma il risultato non cambia: si va ai calci di rigore.

La lotteria dei penalty:

Babacar: cucchiao e gol.

Bessa: gol

Acosty: Di Gennaro para!

Benassi: gol

Salifu: gol

Spendlhofer: para Bacci!

Bernardeschi: calcia malamente fuori!

Pecorini: fuori

Baccarin: gol (viola avanti 3 a 2)

Falasca: gol

Si va ad oltranza.

Camporese: gol (4 a 3)

Pasa: gol (4 a 4)

Agyei: gol (5 a 4)

Mbaye: gol (5 a 5)

Bittante: gol (6 a 5)

Kysela: parato da Bacci

 

Passa immeritatamente la Fiorentina dopo 16 calci di rigore complessivi: finale Fiorentina – Inter 6 a 5.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it