firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Due arrestati per lesioni

Inseguimento tra rom: lotta per la vita il 29enne travolto in via Canova

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Restano gravissime le condizioni dello scooterista 29enne che ieri mattina, intorno alle 12,30, a Firenze, mentre era fermo al semaforo in fondo a via Canova all'incrocio con via Simone Martini, è stato travolto dalle auto che si stavano inseguendo ad alta velocità dopo una lite scoppiata tra rom nel parcheggio di un supermercato Esselunga.

 

Il giovane, D.D., fiorentino, è ricoverato in prognosi riservata nel reparto rianimazione dell'ospedale di Careggi per i numerosi traumi dopo l'urto. I parenti del giovane sono assistiti da due psicologi messi a disposizione dal Comune di Firenze.

 

Intanto sui social network sono comparsi i primi messaggi degli amici del 29enne. Auspici e inviti, sgomenti, al giovane di continuare a combattere per la vita.

 

Nella serata di ieri poi, con l'accusa di lesioni gravissime, sono stati arrestati due dei protagonisti dell'inseguimento: Amet Remzi, 65 anni, e Mustafa Dehran, 36 anni. Altri due rom sono stati denunciati. Sia gli arrestati che i denunciati risiedono nel campo rom del Poderaccio, che si trova a circa due chilometri di distanza dal supermercato dove è iniziata la lite sfociata nell'inseguimento tra auto.

 

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del reparto operativo della Compagnia Oltrarno, che conducono le indagini coordinate dal pm Tommaso Coletta, all'origine della lite ci sarebbero dissidi familiari.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it