firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
scarperia

Trasportavano 21 ovuli di eroina nello stomaco, arrestati due pusher nigeriani

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Avevano ingerito 21 ovuli termo saldati con 239 grammi di eroina, ma sono stati sorpresi dai carabinieri di Scarperia (Firenze) che li hanno arrestati. Così due nigeriani, S.B., 31enne ospite in un centro di accoglienza dell’empolese e G.N., coetaneo in Italia senza fissa dimora, sono finiti in manette per detenzione di droga ai fini di spaccio.

 

I due sono stati notati mentre scendevano da un autobus in arrivo da Firenze ed è scattato un controllo personale. L'atteggiamento dei due pusher ha destato sospetto e l’elevata ed ingiustificata quantità di denaro che avevano al seguito, oltre 1000 euro, ha fatto ritenere ai militari necessario effettuare ulteriori accertamenti.

 

Solo nel tardo pomeriggio, attraverso gli esami radiografici fatti fare dai carabinieri ai due stranieri, presso l’ospedale di Borgo San Lorenzo, è stato possibile accertare che stavano trasportando, nel loro intestino, gli ovuli di eroina.

 

I due sono stati trasferiti nel carcere di Sollicciano a Firenze.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it