firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
il caso

Presunte violenze sessuali, identificati i due carabinieri

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Sono toscani, i due carabinieri indagati con l'accusa di violenza sessuale, nei confronti di due giovani studentesse americane, che si sarebbe consumata a Firenze, nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi.

 

Il capo pattuglia è un appuntato scelto di 45 anni, con un figlio e oltre vent'anni di servizio, mentre il collega è un carabiniere scelto poco più che trentenne, residente a Prato, da poco al nucleo radiomobile. I due militari sono indagati anche dalla Procura militare di Roma. Al momento non sono stati interrogati, in attesa dell'esito degli esami sul Dna prelevato.

 

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che i due militari hanno accompagnato le due studentesse, da una discoteca al piazzale Michelangelo fino al loro appartamento, in Borgo Santi Apostoli, e appena entrati nell'androne del palazzo si sarebbe consumata la violenza. La polizia, che indaga, sta eseguendo ogni tipo di indagine utile per stabilire cosa sia realmente avvenuto.

 

I primi rilievi nel palazzo, hanno consentito di repertare tracce biologiche compatibili con un rapporto sessuale, proprio nei punti in cui le due studentesse hanno denunciato la violenza. Da quanto appurato dalle analisi mediche, le giovani americane avevano bevuto molto, e avevano un tasso alcolemico alto.

Una di loro avrebbe anche assunto della cannabis. Una condizione che, se la violenza fosse confermata, non farebbe che aggravare l'accusa verso i due militari, perché le due ragazze non sarebbero potute considerarsi consenzienti. 

 

Dalle indagini è anche emerso che le due ragazze, una originaria del New Jersey, l'altra del Maine, avevano un' assicurazione che prevede anche una copertura in caso di violenze. Una prassi consolidata, però, per gli studenti americani fuori sede. 

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it