firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
Tuesday, 21 October 2014 - 04:05
X
CASA

Lunedì il nuovo bando per le case popolari

Tra le novità il punteggio per la storicità della presenza in graduatoria
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Sarà pubblicato lunedì 24 settembre il nuovo Bando di Concorso per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (“Case Popolari”) che si renderanno disponibili nel Comune di Firenze.
Al bando possono partecipare i cittadini italiani o di uno Stato aderente all’Unione Europea, residenti o che esercitano attività lavorativa a Firenze; gli stranieri appartenenti ad altri Stati, titolari di carta di soggiorno e quelli regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo.
Per essere ammessi occorre: avere un reddito “convenzionale” relativo all’anno 2011 calcolato con le modalità indicate dalla legge regionale 96/96 non superiore a 15.320 euro; non essere proprietari di alloggi idonei per il proprio nucleo familiare la cui dimensione o rendita siano superiori ai limiti previsti dalla medesima legge; non occupare senza titolo alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica.
Il bando è reperibile sulla rete civica all’indirizzo http://www.comune.firenze.it (beni immobili), presso tutti gli Urp e gli uffici del Servizio Casa di via Pietrapiana 53 (terzo piano). Le domande dovranno essere compilate su appositi moduli messi a disposizione dal Servizio Casa o scaricate dal medesimo sito. 
Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 22 novembre 2012 presso lo stesso Servizio Casa di via Pietrapiana 53 nei giorni di apertura al pubblico (ovvero martedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 17, mercoledì dalle 8.30 alle 13, giovedì dalle 15 alle 17), oppure presso l’Archivio Generale del Comune a Palazzo Vecchio dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17. Possibile anche l’invio tramite Raccomandata A.R. allegando fotocopia del documento d’identità. Le domande inoltre possono essere presentate anche rivolgendosi alle organizzazioni sindacali degli inquilini: CONIA, SICET, SUNIA, UNIAT e Unione Inquilini.
Fra le novità più importanti del bando da evidenziare, il punteggio relativo alla “storicità” della presenza nelle graduatorie per le case popolari del Comune di Firenze, introdotto dalla Regione Toscana nel marzo scorso (delibera C.R. n. 22 del 29.03.2011).
Per quanto riguarda infine il problema degli sfratti, l’Amministrazione conferma la modalità delle pre-assegnazioni a favore di nuclei familiari sottoposti a sfratto esecutivo con forza pubblica in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge. La “Riserva Sfrattati” attualmente aperta resterà in vigore fino alla pubblicazione della graduatoria definitiva del nuovo bando, prevista per la prossima primavera.
Infine, secondo le prescrizioni introdotte dalla Regione Toscana (Delibere C.R. n. 30 del 10.02.2010 e n. 22 del 29.03.2011), per quanto riguarda gli sfratti per morosità potranno essere prese in esame solo le domande presentate da inquilini ai quali lo sfratto per morosità sia stato intimato in presenza di un canone di locazione superiore ad un terzo del reddito convenzionale (così come disciplinato dalla legge regionale 96) e che possano documentare come la morosità stessa sia stata dovuta o a stato di disoccupazione o a grave malattia di alcuno dei componenti il nucleo familiare.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it