firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Strasburgo

La Commissione europea pronta a verificare finanziamenti ricevuti dal Forteto

Morganti: (ELD): “Da Regione violati diritti fondamentali Ue”
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

«La Regione Toscana dovrà rispondere alla Commissione europea che, su mia richiesta, si metterà in contatto con le autorità locali per verificare se eventuali finanziamenti del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) alla comunità degli orrori, il Forteto, abbiano rispettato le disposizioni definite nella Carta dei diritti fondamentali dell’Ue».

 

L'eurodeputato toscano del gruppo Europa della Libertà e della Democrazia, Claudio Morganti, invita di nuovo la Regione Toscana a fare chiarezza sul caso del Forteto, la cooperativa agricola del Mugello, i cui responsabili sono stati denunciati per abusi sessuali sui minori che avevano in affidamento. L'europarlamentare indipendente aveva chiesto, in un'interrogazione parlamentare all'Esecutivo comunitario, di controllare se il Forteto non fosse stato finanziato con fondi Ue e se non fosse il caso di fare leva direttamente sulle istituzioni locali.

 

«Mi sembra evidente – dichiara Morganti – che già gli articoli 24, sui diritti dei minori, e 34, sul lavoro minorile, siano stati violati, e la lista purtroppo non finisce qui. La Giunta Regionale, senza alcuna vergogna, afferma che il Forteto aveva i requisiti di accesso e anche la cosiddetta "moralità professionale", per aggiudicarsi i fondi pubblici, e che "interromperli sarebbe un atto illegale'', ma ora dovrà vedersela con l'Europa, che presto si attiverà per fare le sue verifiche.

 

Adesso – termina –  spetta all'Ue fare pressione sulla Regione Toscana, affinché questo scandalo finisca e la comunità lager si ripulisca da quegli orchi che sono diventati l'incubo di tante giovani vittime innocenti».

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it