firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Aula bunker

Inchiesta stupro carabinieri: 13 ore di incidente probatorio tra lacrime e accuse

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Si è concluso pochi minuti fa nell'aula bunker del tribunale di Firenze, dopo 13 ore, l'incidente probatorio del processo a carico di due carabinieri accusati di violenza sessuale nei confronti di due studentesse americane

 

 

Le due ragazze, di 19 e 21 anni, denunciarono la violenza subita dai due militari, che sarebbe avvenuta lo scorso 7 settembre nell'androne di un palazzo in Borgo Santi Apostoli, a due passi da Ponte Vecchio. 

 

Nell'udienza fiume, davanti al gip Mario Profeta, entrambe le studentesse USA, interrotte più volte da pianti commossi, hanno confermato al pm Ornella Galeotti tutte le accuse nei confronti dei due militari, Marco Camuffo, appuntato di 47 anni, e Pietro Costa, carabiniere scelto di 32. 

 

Da quanto appreso, sarebbe stato confermato il tasso alcolemico elevato nel corpo delle ragazze, che confermerebbe l'aggravante della minorata difesa in cui versavano le due giovani. 

 

All'uscita dall'aula bunker, il difensore di Costa (entrambi i militari erano in aula), l'avvocato Carta, ha espresso dei dubbi nei confronti della ricostruzione delle due ragazze, ipotizzando anche la possibilità di assunzione di alcolici in un periodo successivo al rapporto con i carabinieri.

 

I due carabinieri "non hanno da chiedere scusa", ha proseguito il legale, aggiungendo che Camuffo e Costa "non devono chiedere nessuna scusa alle ragazze, semmai siamo noi quelli amareggiati".

 

"Sono sicuro dell'innocenza del mio assistito" ha concluso Carta "sono stati dei fessi a far salire le ragazze nell'auto di servizio ma non hanno commesso violenze". Il gip ha respinto circa 80 delle 260 domande preparate da legale di Costa.  

 

Le due ragazze, accompagnate dagli avvocati Gabriele Zanobini e Francesca D'Alessandro, hanno seguito l'udienza in una zona protetta dell'aula bunker non entrando mai a contatto con i due carabinieri. Le loro testimonianze sono state tradotte da due interpreti.

 

In caso di rinvio a giudizio, che appare scontato, si tornerà in aula per il dibattimento. 

 

CLICCA E LEGGI L'APPROFONDIMENTO 

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it