firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Due legni dei bianconeri

Cesena - Fiorentina: risultato finale 0 a 0

Espulso Adrian Mutu - Mihajlovic ancora incapace di dare un gioco alla squadra
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Cesena e Fiorentina si affrontano al Dino Manuzzi nel lunch match valido per la settima giornata del girone di andata del Campionato di Serie A 2011 – 2012. Queste le formazioni ufficiali scelte da Giampaolo e Mihajlovic.

 

 

Cesena: Antonioli, Ceccarelli, Von Bergen, Rodriguez, Lauro; Parolo, Guana, Candreva; Ghezzal; Mutu, Eder. A disp: Ravaglia, Livaja, Ricci, Djokovic, Meza Colli, Rossi, Malonga. All: Giampaolo.

 

Fiorentina: Boruc, Cassani, Gamberini, Natali, Pasqual; Montolivo, Behrami, Lazzari; Cerci, Silva, Jovetic. A disp: Neto, De Silvestri, Nastasic, Munari, Kharja, Ljajic, Romulo. All: Mihajlovic.

 

Arbitro: Russo di Nola

 

 

Freschi del rinnovo di Stevan Jovetic i Viola sono a caccia dei primi tre punti in trasferta, i romagnoli della prima vittoria assoluta, i bianconeri, infatti, sono ultimi in classifica con un solo punto in compagnia del Bologna. Buona la presenza di fiorentini giunti al Manuzzi che alla vista dell'ex Adrian Mutu hanno intonato cori in onore del “fenomeno”. Partita da amarcord, ma anche da vincere: Mihajlovic ieri ha messo le mani avanti, ma tornare a Firenze senza i tre punti sarebbe un fallimento.

Al 2' Montolivo tenta la soluzione dalla distanza, ma il tiro è debole: buon ritmo iniziale. I tifosi Viola presenti si fanno sentire ed i Gigliati rispondono tenendo in mano il gioco: la differenza di tasso tecnico risulta già evidente. All'8' primo corner della partita, batte Cerci, ma la soluzione è troppo bassa e la retroguardia bianconera respinge. All'11' tocca al Cesena battere il primo angolo, libera Natali, ma i romagnoli adesso riescono ad arrivare più facilmente in area Viola, sulla ripartenza Santiago Silva tenta il tiro di prima intenzione, la botta è potente ma centrale.

El Tanque sembra più ispirato rispetto alle precedenti gare dove è stato impiegato, anche se i suoi scatti non sono certo brucianti. Pericolo al 15': Guana scocca un tiro dai 18 metri che esce di poco a lato, a seguito di una respinta della difesa Gigliata. Al 16' Gamberini, ad un metro dalla porta, alza sopra la traversa una spizzata di testa di Alessio Cerci: prima occasione limpida del match. Guana risponde egregiamente per il Cesena al 20' con uno splendido tiro da 25 metri che s'infrange sulla traversa. Al 24' le consuete galoppate di Cerci sono un ricordo, ottima la gabbia costruita attorno al romano da Giampaolo. Al 27' Ceccarelli, servito ottimamente con una sponda, batte violentemente verso la porta, Boruc risponde con un ottimo intervento e salva la Fiorentina: rispetto ai primi minuti, adesso si vede più il Cesena che i Gigliati. Al 29' i padroni di casa chiedono il rigore: il tocco di mano di Natali c'è, ma il tiro è stato scoccato a un metro dal centrale della Fiorentina, Russo lascia correre. Due minuti dopo Cerci viene anticipato di un soffio da Antonioli. Eder e Pasqual di becchettano al 36', Russo li richiama solo verbalmente. La Fiorentina appare come un'orchestra di ottimi solisti, ma ognuno suona in una tonalità diversa, cosicché il risultato non può essere altro che stonato: manca l'armonia della manovra collettiva. Brivido al 42': Guana lancia Eder che solo davanti a Boruc manca l'aggancio. Risponde Jovetic un minuto dopo che entra in area sulla sinistra e calcia sul palo lungo: Antonioli si fa trovare pronto e respinge.

Termina il primo tempo dopo un minuto di recupero, risultato: Cesena - Fiorentina 0 a 0.

 

Rientrano le squadre in campo per il secondo tempo: vediamo se Sinisa Mihajlovic è riuscito ad accordare i suoni. Continuano i cross non dal fondo e la difesa del Cesena continua a liberare con facilità. Al 4' Jovetic ruba palla al limite dell'area e tenta di superare Antonioli con un pallonetto, ma la soluzione non è efficace; al 5' si vede Mutu che ottiene un corner a seguito di un tiro dai 16 metri. Al 10' seconda traversa del Cesena: Candreva calcia e la deviazione di Behrami manda il pallone sul legno. Al 15' Santiago Silva viene ottimamente lanciato, ma l'anticipo di Von Bergen è altrettanto ottimo. Intanto la panchina Viola si scalda: urge trovare una soluzione per aprire le maglie della difesa romagnola. Al 20' fuori Lazzari e dentro Munari. I tifosi Viola si fanno sentire e provano a spingere i loro beniamini, ma più che la vis, sarebbe necessaria organizzazione di gioco. Al 22' primo giallo dell'incontro per Ghezzal. Al 24' giallo anche per Montolivo che blocca una ripartenza di Adrian Mutu.

Proseguono i tentativi dei solisti con sterili risultati. Al 27' Mutu entra in area lungo il fondo e, superata la difesa Viola, tenta il tiro a rientrare sul secondo palo: brivido per Boruc. Ma al 27' finisce la partita per il rumeno che dà una gomitata a Cassani: giallo per Cassani che lo trattiene e rosso diretto per la gomitata di Mutu. Al 31' dentro Ljajic che subentra a Montolivo. Appena entrato Adem Ljajic si prende subito il giallo per una pantomima in area avversaria. Si scalda il match e anche Munari finisce sul taccuino di Russo (36'). La Fiorentina non interrompe il gioco a seguito dei crampi di Ghezzal, ma questa è la regola...il pubblico del Manuzzi non la conosce ed inveisce contro i Gigliati: esce Ghezzal ed entra Livaja (40'), Ceccarelli ammonito per proteste. Al 41' Von Bergen anticipa di un soffio  Santiago Silva che aveva tentato la scivolata. Al 44' arriva la prima vera occasione del secondo tempo, Pasqual riceve il suggerimento di Jovetic e calcia, ma Antonioli risponde ottimamente. Sono tre i minuti di recupero. Esce Ceccarelli ed entra Ricci (46').

 

Termina la partita, Cesena Fiorentina: 0 a 0. Ieri Andrea Della Valle ha confermato senza battere ciglio il tecnico, affermando che non è minimamente in discussione. Stessa cosa si può dire per il gioco espresso dalla Fiorentina: Sinisa Mihajlovic conferma di non aver ancora dato una parvenza di squadra ai Viola.

Manda i tuoi comunicati stampa a: redazionefirenze@ilsitodifirenze.it