Cosa fare a Firenze: esempio di tour di tre giorni

Cosa fare a Firenze. È risaputo, Firenze è la culla del Rinascimento. Con la sua bellezza incanta chiunque la visiti e tutti desiderano tornarci un giorno o l’altro. I suoi capolavori d’arte, la sua storia, la sua cultura, il lusso fanno sì che sia una meta ambita da tanti turisti.

L’architettura, così come la buona cucina, sono altri punti di forza del capoluogo toscano. Se hai programmato un viaggio qui ma non hai idea su cosa focalizzarti perché hai a disposizione pochi giorni, continua a leggere. Ecco per te un esempio di tour di 3 giorni da passare a Firenze:

Cosa fare a Firenze

Cosa fare a Firenze: ecco a voi un itinerario di tre giorni

Scopriamo insieme un esempio di itinerario a Firenze combinando arte, cultura e buon cibo. Ecco un esempio di tour di 3 giorni da cui puoi prendere spunto:

Giorno 1: alla scoperta dell’arte e della storia fiorentina.

Il primo giorno della tua vacanza fiorentina inizia dirigendoti verso il cuore pulsante della città, ovvero Piazza del Duomo. Qui potrai godere della maestosità del Duomo di Santa Maria del Fiore. Potrai ammirare anche la magnifica cupola di Brunelleschi. Potrai decidere di salire su di essa, tramite gli scalini interni, per godere di una vista sbalorditiva sull’intera città. Successivamente, recati a la Galleria dell’Accademia per l’opera più importante di Michelangelo: il David. Dopo un tipico pranzo toscano, vai a la galleria delle statue e delle pitture. Qui ammirerai le opere dei più grandi artisti come Botticelli e e da Vinci. Termina la giornata con una bella passeggiata sul fiume Arno, attraversando l’iconico Ponte Vecchio.

Giorno 2: alla scoperta di palazzi antichi e di giardini incantati

Inizia questo secondo giorno visitando Palazzo Pitti, che è la vecchia residenza dei Granduchi di Toscana. Qui ammirerai opere di tanti artisti e dopo potrai passeggiare negli incantati Giardini di Boboli. Dopo un buon pranzetto, vai a visitare Palazzo Vecchio. Potrai anche salire sulla Torre di Arnolfo per una vista sull’intera cittadina. Nel pomeriggio, dedicati al Gardino delle Rose situato a Piazzale Michelangelo. Infine, termina la giornata cenando in una trattoria tipica toscana e degusta la famosa ribollita o la bistecca fiorentina. Se ti va, fermati per le strade strette del capoluogo mangiando uno dei buonissimi gelati artigianali.

Giorno 3: una giornata tra artigianato e gastronomia

Dedica la tua ultima giornata ai sapori deliziosi della cucina fiorentina. Vai al Mercato centrale e fai una bella scorta di prelibatezze da portare a casa tua. Tra queste le vere chicche sono: formaggio pecorino, il prosciutto crudo ed i tartufi freschi. Nel pomeriggio, intervalla l’aspetto culinario con un altro po’ di cultura. Recati alla Basilica di San Lorenzo e alle Cappelle Medicee, per visitare il luogo in cui è sepolta la famiglia Medici. Infine, in serata recati all’Antico Vinaio. Qui potrai assaggiare le famose focacce fiorentine da farcire come più ti piace.

POTREBBE INTERESSARTI