Allarme bomba Frecciarossa per Milano, treno fermo a Firenze ed evacuato

Allarme bomba Frecciarossa per Milano, nella giornata di ieri mercoledì 12 giugno 2024, il treno diretto a Milano è stato fermo per molte ore a Firenze a causa di questo allarme. Il treno era proveniente da Napoli ed è stato fermato alla stazione di Santa Maria Novella per molto tempo. A bordo del treno era presente in viaggio anche l’ex premier Massimo D’ Alema.

L’ allarme è stato diffuso intorno alle ore 16 e da quel momento è scattato il panico. Il treno è stato evacuato e sono stati effettuati tutti gli opportuni ed indispensabili controlli. Vediamo qui quali sono i fatti.

Allarme bomba Frecciarossa per Milano, fermo per ore a Firenze

L’allarme bomba è rientrato dopo i controlli effettuati dalla Polfer alla stazione Santa Maria Novella di Firenze, sul treno Frecciarossa 9540 proveniente da Napoli e diretto a Milano. L’allerta è stata causata da un messaggio web inviato alle Ferrovie. Nella giornata di oggi è stata diffusa la notizia di un allarme bomba su un Frecciarossa partito da Napoli e diretto a Milano.

allarme bomba frecciarossa

L’incidente è avvenuto oggi, mercoledì 12 giugno, intorno alle 16. La polizia ferroviaria è intervenuta immediatamente, fermando e evacuando il treno a Firenze per effettuare i controlli necessari. I passeggeri sono stati fatti scendere con i loro bagagli, mentre artificieri, polizia ferroviaria e unità cinofile salivano a bordo per ispezionare il convoglio. Anche i binari adiacenti sono stati bloccati durante le operazioni. Le operazioni di controllo, ad opera degli uomini specializzati, hanno richiesto parecchio tempo e così si è protratto lo stop del treno epr alcune ore.

Alla fine, fortunatamente, è stato confermato che si trattava di un falso allarme. Quindi i passeggeri hanno subito un danno di ritardo e di stare fermi in stazione per molto tempo.

Tra i passeggeri che viaggiavano a bordo del treno ad alta velocità c’era anche l’ex premier Massimo D’Alema.

L’incidente ha avuto notevoli ripercussioni sulla circolazione dei treni: i convogli AV sono stati deviati su un percorso alternativo e si sono fermati a Firenze Rifredi anziché a Firenze Santa Maria Novella.

Il treno 9540 è ripartito con oltre 90 minuti di ritardo. L’ interruzione ha influenzato anche il resto dell’Alta Velocità fino al tardo pomeriggio. Tutti i treni ad alta velocità hanno accumulato un ritardo ed il disagio si è così protratto per molte ore.

POTREBBE INTERESSARTI