firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Dibattito in Aula

Le obiezioni De Zordo-Grassi al Piano strutturale

I consiglieri discutono il merito del provvedimento
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Esprimo un voto contrario al Piano Strutturale in approvazione per motivi di metodo e di merito". Così Ornella De Zordo di perUnaltracittà è intervenuta nel Consiglio comunale dedicato all'approvazione del Piano Strutturale di Firenze .Qual è il vero merito, averlo stilato in due anni quando normalmente ce ne si impiegano sei? Tutto per dire abemus pianum? Si tratta di uno degli atti più importanti se ci volevano due mesi in più forse dovevamo prenderceli” La consigliera attaccata dal sindaco durante il suo discorso, il quale dopo aver letto le critiche al Piano strutturale dal sito di PerUnaltracittà ha esordito“Premessa la stima che nutro nei suoi confronti, meritereste due piani strutturali fatti da Quadra”. “Mi pare abbia qualche problema ad accettare che esistono posizioni diverse dalla sua” ribatte la De Zordo che nel prosieguo del suo intervento torna a rilevare l'assenza del contesto territoriale metropolitano in cui la città è inserita. Basti pensare che non considera affatto il processo in corso nell'area Nord-Ovest limitrofa al Parco della Piana. Inoltre i tempi ristrettissimi non hanno consentito di approfondire e valutare le tante Osservazioni che avrebbero potuto migliorarlo, né si è attivata quella partecipazione di cui a parole l'amministrazione si è vantata”. Un Piano strutturale secondo la De Zordo a Volumi 0 solo sulla carta, nei fatti invece: “Si prevedono più di due milioni di metri cubi di nuove costruzioni e si consente consumo di nuovo territorio, anche nelle fasce pedecollinari". Toni analoghi anche quelli di Tommaso Grassi (Spini per Firenze) “I tempi stretti non hanno permesso un vero dibattito. Noi riteniamo di sostenere le scelte ma non siamo daccordo sul merito”. Ovviamente il riferimento è ancora una volta alla tramvia, pedonalizzazioni e Fortezza dal Basso. Più moderato invece l'intervento del suo capogruppo Valdo Spini "Va ricordato che il Piano Strutturale non ha i poteri cogenti che furono del vecchio Piano regolatore Generale. Esso è condizione necessaria per una corretta politica urbanistica, ma non è condizione sufficiente. Credo che i due principi su cui il Piano si è mosso “no a nuovi volumi” (e sottolineo il termine nuovi) e “risparmio del territorio” vadano francamente incoraggiati, riconfermando il voto favorevole che ho già dato in sede di adozione". Unica condizione per la quale Spini sarebbe disposto a rivedere il voto è se dalla regione venisse un pronunciamento negativo sulle controdeduzioni formulate alle sue osservazioni. "Ma se così non fosse non vedo francamente motivo per isolarmi politicamente".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]