firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Cronaca

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).
Articoli su fatti avvenuti in città

MUNICIPIO DI SESTO E CONSOLATO YEMEN PRESI DI MIRA DAI LADRI

Immagine articolo - italia domani

Questa volta niente abitazioni private: i ladri hanno preso di mira, senza successo, due uffici istituzionali. I tentativi di furto si sono verificati nella

ARANCIA MECCANICA A CAPODANNO: SEGREGATA E VIOLENTATA DA UN CONOSCENTE MAROCCHINO

Immagine articolo - italia domani

Una notte di Capodanno da incubo. E' quella vissuta da una donna italiana che ha trascorso l'ultima notte dell'anno in casa, insieme ad amici comuni. Tra questi, un marochino di 34, da tempo conoscente della donna. Ad una certa ora, a festeggiamenti finiti, l'uomo l'avrebbe attirata nella sua abitazione con un pretesto. Una volta arrivati, ha segregato la donna nell'appartamento e, ubriaco, l'avrebbe colpita con pugni e schiaffi e costretta ad avere rapporti sessuali. Il 2 gennaio la vittima si è presentata alla polizia ferroviaria della Toscana per sporgere denuncia.

RIVOLUZIONE MOBILITA' IN VISTA DI PITTI

Immagine articolo - italia domani

Rivoluzionato il traffico in vista di Pitti. Fin da oggi prime novità per permettere l'allestimento degli eventi.
Alcuni divieti sono già scattati come, per esempio, il divieto di transito e sosta in piazza Bambine e bambini di Beslam con deroga per i mezzi interessati alle operazioni di allestimento/disallestimento e per i taxi. E' invece consentito il transito sul controviale, lato Fortezza, da Porta Faenza a viale Spartaco Lavagnini agli autorizzati

LA LOTTERIA ITALIA BACIA GENOVA MA RISCHIA DI ANDARE IN PENSIONE

Immagine articolo - italia domani

Nonostante il verticale calo di vendite di biglietti, addirittura del 50% rispetto all'edizione di due anni fa, la Lotteria Italia dispensa vincite milionarie e come una anziana nobile signora, cerca di tenere affannosamente il passo della concorrenza degli altri giochi istantanei alla ' Gratta e Vinci' in nome della tradizione. Ieri sera l'estrazione ha baciato con il primo premio da 5 milioni di Euro la città della Lanterna, con Il biglietto M126172 venduto a Genova nel punto vendita di via Piandilucco 2.

Era un'irregolare

Identificata la donna uccisa a coltellate nella Chinatown di Prato

Immagine articolo - italia domani

E' stata identificata la donna cinese uccisa ieri mattina a coltellate nella Chinatown di Prato, che i conoscenti chiamavano con il nomignolo Xhun.
Si tratta di una 37enne clandestina, ma il suo nome, almeno per il momento, non sarà reso pubblico per decisione del sostituto procuratore Roberta Pieri, che coordina le indagini. Gli inquireniti stanno anche faceno luce sul movente dell'omicidio che potrebbe essere legato alla gestione dei numerosi posti letto dell'abitazione o al giro della prostituzione.

FUGGE IN BICI UBRIACO E RIFIUTA L'ALCOL TEST: DENUNCIATO PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Immagine articolo - italia domani

Cercava di rincasare ma si è trovato l'uscio sbarrato dalla moglie che si rifiutava di farlo entrare in quanto visibilmente ubriaco. L'uomo, un egiziano di 61 anni residente a Firenze, ha allora cominciato ad inveire contro la coniuge, un italiana, che si è vista costretta a chiamare la polizia. Alla vista degli agenti, l'uomo si è dato alla fuga in sella alla sua bicicletta. Alla polizia è bastato un breve inseguimento per fermarlo. Quando e' stato bloccato non ha voluto sottoporsi all'alcol test e ha opposto resistenza agli agenti, che lo hanno denunciato.

PRATO, SANGUE NELLA CHINATOWN

Immagine articolo - italia domani

Una donna cinese è stata uccisa a coltellate a Prato in un appartamento della zona densamente abitata da orientali. La vittima avrebbe 30-35 anni ed è stata raggiunta da numerosi colpi di un'arma da taglio trovata vicino al cadavere.

BOMBARDA L'EX CON 2000 TELEFONATE IN QUATTRO MESI: ARRESTATA PER STALKING

Immagine articolo - italia domani

Una storia finita male, una ex che non si rassegna e sceglie il telefono per sfogare la sua rabbia contro la decisione dell' amato di chiudere la relazione nel febbraio dello scorso anno. Da allora è scattata la 'persecuzione' della donna, una 25 anni di Talla (Arezzo), con 2.000 telefonate in quattro mesi fatte dove lui lavora, al punto da costringerlo a cercarsi un'altra occupazione. Ma anche dopo il trasferimento in un bar di Incisa, la donna ha continuato ad accanirsi contro di lui coinvolgendo nelle intimidazioni anche i titolari dell'attività commerciale.

FIAT, IL 13 E 14 GENNAIO REFERNDUM SU MIRAFIORI

Immagine articolo - italia domani

Il destino di Mirafiori si conoscerà il 13 e 14 gennaio. E' questa la data decisa per il referndum sull'accordo che segna una svolta nella politica aziendale italiana. L'ufficializzazione si è avuta ieri pomeriggio nel corso di una conferenza stampa alla sede della Uil di Torino, presenti tutti i sindacati firmatari: Uilm, Fim, Fismic e Ugl. Nei giorni scorsi, l'ad di Fiat Marchionne ha minacciato di far saltare il tavolo nel caso si registri una maggioranza di voti nagativi.

NOIA E LITI COL VICINO, ALBANESE CHIAMA IL 112 E CHIEDE DI TORNARE IN CARCERE

Immagine articolo - italia domani

La noia e i frequenti litigi con un vicino a causa dei rumori. Per questi motivi un albanese di 34 anni, agli arresti domiciliari in un'abitazione nella zona di Campo di Marte ha chiamato la scorsa notte il 112, 'implorando' i carabinieri di poter tornare a scontare la sua pena in carcere. Ai militari l'uomo ha spiegato di non voler più restare in quell'alloggio: in carcere, ha provato a spiegare, avrebbe avuto molte più cose da fare e non avrebbe più discusso con il dirimpettaio. I militari non hanno potuto dare seguito alla richiesta dell'uomo.

INSEGUE IN FERRARI LA EX SUI LUNGARNI, PRESUNTO STALKER A PROCESSO

Immagine articolo - italia domani

Non si era rassegnato alla decisione della ex di chiudere il rapporto durato un anno e mezzo e per questo un impiegato fiorentino di 35 anni è imputato in un processo per stalking come presunto persecutore. All'uomo vengono contestati tra l'altro 3.000 'contatti' indesiderati con la vittima fatti di telefonate, sms, messaggi nella segreteria telefonica della linea di casa e del cellulare, messaggi di posta elettronica. Ma anche singolari pedinamenti a bordo di un'auto non proprio anonima: una Ferrari Modena 360.

BATTISTI, LORENZO CONTI: "IL GOVERNO NON HA FATTO NIENTE"

Immagine articolo - italia domani

"Sinceramente avevo già capito che Battisti non sarebbe mai rientrato in Italia e devo dire con amarezza che il Governo italiano non ha fatto niente, come non aveva fatto niente per il caso della ex Br, Marina Petrella". Lo ha detto questo pomeriggio a Firenze Lorenzo Conti, figlio di Lando, l'ex sindaco di Firenze assassinato nel 1986 dalle Br, partecipando ad un presidio sotto il consolato del Brasile di Firenze.

TRANVIA: AL VIA I LAVORI PER LE LINEE 2 E 3

Immagine articolo - italia domani

La tranvia di Firenze, nasce come un insieme di tre linee metrotranviarie, atte a svolgere servizio nell'area urbana fiorentina. Il progetto è nato con l'intenzione di ispirarsi alla vecchia rete tranviaria fiorentina rimasta in funzione fino agli anni '50. Attualmente è in esercizio una sola linea, denominata T1, che collega i comuni di Firenze e Scandicci, in funzione dal 14 febbraio 2010.

PRIMO MAGGIO: RENZI, SU APERTURE NEGOZI NON DECIDE CONSIGLIO

Ancora dubbi e polemiche sull'ipotesi di teneri aperti gli esercizi commerciali il primo maggio. Sei consiglieri comunali del Pd stanno preparando una mozione per chiedere alla Giunta di rivedere la decisione che consente ai negozi del centro storico di rimanere nel giornodella festa dei lavoratori.

MAIALE IN FUGA SULLA A1, LA POLSTRADA COSTRETTA AD ABBATTERLO

Immagine articolo - italia domani

Allertati dalle segnalazioni di alcuni automobilisti, gli agenti della polizia stradale sono intervenuti poco dopo le 5 di questa notte nel tratto aretino dell'Autosole e sono stati costretti a chiudere l'autostrada in carreggiata sud all'altezza di Civitella della Chiana. Non si trattava di un automobilista indisciplinato ma di un maiale che correva pericolosamente lungo le corsie di marcia. Dopo una serie di tentativi inutili di spingere il suino verso il lato della campagna, gli agenti sono stati costretti ad abbatterlo a colpi di pistola.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]