firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Libia

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Crisi nordafricana

Bugetti (PD) ai cittadini nordafricani di Prato: “Vicini e preoccupati per le sorti di tutti”

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Ilaria Bugetti, segretario del PD pratese, ha inviato un messaggio di solidarietà ai cittadini nordafricani della nostra città.

Crisi del Mediterraneo

Libia, la testimonianza degli italiani rimpatriati

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Del gruppo di connazionali rientrati questa sera con il volo Alitalia, a Fiumicino da Tripoli, ci sono molti addetti di società italiane di stanza per lavoro in Libia, come Eni, Impregilo, Sirti e Rivolta. Sono stati assistiti, tra l'altro, da funzionari dell'unità di crisi della Farnesina. Dei 172 passeggeri a bordo c'erano anche, oltre agli italiani, un cittadino greco e una famiglia britannica con dei bambini.

Crisi del Mediterraneo

Libia, La Russa:"Pronti ad ogni sviluppo della situazione"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Siamo molto preoccupati. Il presidente del Consiglio è molto preoccupato, la riunione con i ministri è stata elevata ad una sorta di comitato permanente, di regia degli interventi perchè riteniamo che bisogna essere pronti a ogni sviluppo della situazione, che naturalmente non si presenta tranquillizzante". Lo ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa al termine del vertice a Palazzo Chigi. Riguardo alla stima dei 200mila immigrati in arrivo verso le coste italiane, La Russa sottolinea che "si tratta di una stima del tutto empirica.

Crisi del Mediterraneo

Libia: salpano le navi della Marina, ma Gheddafi rassicura Berlusconi

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Sono in partenza navi italiane per l'eventuale rimpatrio dei nostri connazionali in Libia. Lo si apprende da fonti ministeriali, mentre è in corso il vertice di governo a palazzo Chigi sulla crisi del Maghreb. Le navi sono le unità anfibie San Giorgio e San Marco, salpate da Brindisi e il cacciatorpediniere Mimbelli che ha levato le ancore a Taranto. Stazioneranno nel canale di Sicilia, di fronte alla acque libiche, pronte a intervenire in caso di necessità.

Crisi del Mediterraneo

La Russa:"Partirà la nave Mimbelli"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

"A partire non sarà più la nave Elettra, ma per motivi logistici e tecnici la nave Francesco Mimbelli". Lo ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, a proposito dell'unità della Marina Militare mobilita in relazione alla crisi in Libia. "Il Mimbelli farà da piattaforma - ha affermato La Russa, parlando con i giornalisti ad Abu Dhabi, dove oggi conclude una visita ufficiale di due giorni - per il controllo aereo della parte sud del Mediterraneo, ma il progetto rimane uguale.

Crisi del Mediterraneo

Libia, abitanti di Nalut: " Taglieremo gas a Italia e nord Europa"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Minacce all'Italia. In un messaggio postato su Facebook dal sito di opposizione libica '17 febbraio' gli abitanti della regione occidentale della Libia, dalla città di Nalut fino a Gherban, hanno minacciato di tagliare le forniture di gas all'Italia e all'Ue. "Dopo il silenzio che avete osservato sui massacro perpetrato da Gheddafi, abbiamo deciso di tagliare il gas libico che parte dal campo d Al Wafa e che passa per la nostra regione verso l'Italia e il nord dell'Europa attraverso il Mediterraneo", si legge nel messaggio.

Crisi libica

Renzi:"In scena l'Ottantanove del Mediterraneo"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, in queste ore al centro delle polemiche con Rosy Bindi sulla leadership del Pd, commenta la crisi della Libia "In queste ore va in scena l'Ottantanove del Mediterraneo. Piaccia o meno, si sta scrivendo una pagina di storia" - prosegue il Sindaco -" Capisco la realpolitik. Ma oltre che a costruire autostrade dovremmo pensare soprattutto a costruire democrazia e a seminare una libertà troppo a lungo negata". Infine un pensiero alle vittime e un auspicio :"Un pensiero commosso alle vittime.

Polveriera Nord Africa

Libia, Berlusconi "allarmato" condanna la violenza sui civili

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Dopo la cauta presa di posizione del minsitro degli Esteri, Franco Frattini, sull'escalation di sangue e violenza in Libia, è intervenuto in serata con una nota il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che si è detto "allarmato per l'aggravarsi degli scontri e per l'uso inaccettabile della violenza sulla popolazione civile".

Reality

Grande Fratello, è l'ora della concorrente libica

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Due new entry nella casa del Grande Fratello questa sera: Giordana Sali e Rajae Bezzaz. Giordana, romana, occhi azzurri, capelli biondi, commessa in un negozio di intimo di giorno, ballerina di notte, body builder per passione. Estroversa e vivace, vive ad Ostia ed è single, "finchè - dice - non ne varrà la pena». Partecipa a GF perchè, spiega, "mi proporrei come l'unica bionda mediterranea, caliente e 'rotondà». Rajae, nata a Tripoli, è il classico esempio d'integrazione tra culture.

Gheddafi in bilico

Al Jazeera, Libia: vento di golpe militare

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Fonti libiche hanno fatto sapere alla tv satellitare Al Jazeera che all'interno dell'esercito vi sarebbero grandi tensioni, al punto da poter prevedere che il capo di stato maggiore aggiunto, El Mahdi El Arabi, possa dirigere un colpo di stato militare contro il colonnello Gheddafi. Sul sito web della tv si ipotizza che questo sviluppo potrebbe mettere fine ai disordini in corso. Una fonte imprecisata ha comunicato ad Al Jazira che "il popolo sentirà buone notizie entro la fine della giornata".

Sottosegretario agli Esteri

Libia, S.Craxi:"Se necessario pronti a evacuare italiani"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Sono pronti i piani di evacuazione nel caso si rendessero necessari ma non è stato dato ancora il via". Lo ha affermato il sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi, parlando con l'Ansa della situazione dei cittadini italiani che si trovano in Libia. "Per ora - ha detto - stiamo invitando i connazionali a rimanere nelle abitazioni e a non farsi trovare in mezzo ai disordini. Come in altri casi, l'ambasciata italiana è perfettamente attrezzata per sostenere le nostre comunità all'estero. Comunque - ha concluso - seguiamo gli avvenimenti che si stanno di ora in ora modificando".

Emergenza immigrazione

L'esodo verso le coste italiane: rischio infiltrazioni di Al Qaeda

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tremila persone in tre giorni. A tanto ammontano gli immigrati sbarcati nelle ultime ore a Lampedusa. La caduta dei regimi di Ben Ali in Tunisia e di Mubarak in Egitto sembra aver innescato un imponente flusso migratorio verso l’Italia. Non solo: oggi anche gli algerini sono scesi in piazza contro Bouteflika, mentre per il 17 febbraio si sono dati appuntamento in piazza perfino gli oppositori di Gheddafi in Libia.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]