firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

rifiuti

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

Rifiuti di Piazza Oglio, Montemurlo

Calamai risponde alle accuse

Immagine articolo - Il sito d'Italia

A seguito del comunicato stampa diramato dalla leghista Laura Arcangioli circa i cumuli di immondizia presenti in piazza Oglio a Oste di Montemurlo, ha preso la parola l'assessore al patrimonio e all'ambiente Simone Calamai, dichiarando che l'amministrazione comunale è perfettamente a conoscenza della grave situazione di degrado e fornendo spiegazioni riguardo il ritardo nell

POLITICA

Rifiuti porta a porta, Ballestrazzi a muso duro contro la Giunta

Immagine articolo - Il sito d'Italia

La scorsa seduta del Consiglio Comunale ha visto in trattazione anche il tema della raccolta domiciliare dei rifiuti, su iniziativa di Giulia Morini (Pd).

“Alternative all'incenerimento”, il secondo round

Immagine articolo - Il sito d'Italia

L'opposizione in Consiglio Comunale, coesa e capeggiata dal consigliere Vittorio Ballestrazzi di modenacinquestelle.it, propone martedi 19 aprile una nuova conferenza sul tema dell'inceneritore, con il chiaro intento di rintuzzare il dibattito cittadino sulle soluzioni alternative all'incenerimento, per lo smaltimento dei rifiuti.

Ecosistema Modena: tanto verde, ma troppi rifiuti e scarsa qualità dell'aria /Parte prima

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il rapporto "Ecosistema Modena", curato da Ambiente Italia, ha preso in esame sette aree: aria, acqua, rifiuti, mobilità e trasporti; verde urbano, politiche energetiche e politiche ambientali. Ecco, in sintesi, i risultati del dossier.

Polemica

Rifiuti, De Zordo e Alberici:“Per Quadrifoglio il porta a porta non s’ha da fare”

Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Per Quadrifoglio a Quaracchi e a Brozzi il porta a porta non s’ha da fare!”. Lo affermano Ornella De Zordo, capogruppo in Comune, e Adriana Alberici, consigliera al Q5 di perUnaltracittà. 

Il Corpo Forestale in prima linea

Anche in Umbria il cancro dello smaltimento selvaggio di rifiuti tossici: elevate sanzioni per ben 380 mila euro dalla Forestale

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il Corpo forestale dell'Umbria in prima linea contro l'abbandono selvaggio di rifiuti tossici. Sono state 156 le ditte controllate in tutta l’Umbria, 128 delle quali in provincia di Perugia e 28 in quella di Terni. Sono stati 135 i verbali per violazioni amministrative elevati nel perugino, per un totale di 288 mila euro di multa, 23 quelli comminati nel territorio ternano pari a 90.416 euro di pena pecuniaria.

Ambiente: la sfida tra Modena e le altre città

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Aria, acqua, rifiuti, mobilità e trasporti, verde urbano, politiche energetiche e politiche ambientali. I dati raccolti a Modena tra il 2009 e il 2010, analizzati dall'istituto di ricerca "AmbienteItalia" e messi a confronto con le altre città dell'Emilia-Romagna e del resto d'Italia (107), sono stati pubblicati nel rapporto "Ecosistema Modena". Il dossier sarà presentato venerdì 15 aprile alle 17 nella sala del Consiglio comunale in Municipio, in piazza Grande, in un incontro aperto a tutti.

Attacco a Gesenu

Monni (Pdl) attacca: "Solfagnano, situazione da terzo mondo sui rifiuti".

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Il tema dei rifiuti continua ad animare la polemica politica a Perugia. "La tariffa Tia aumenta e i servizi offerti ai cittadini diminuiscono. Non è un’operazione algebrica, ma è quello sta succedendo in città ‘grazie’ all’accordo tra il Comune di Perugia e l’azienda Gesenu". A puntare l'indice osservazioni sul rapporto fra costi e servizi relativi alla Tariffa igiene ambientale è il consigliere consigliere regionale del Pdl, Massimo Monni, con particolare riferimento alla zona di Solfagnano.

Rifiuti e ambiente: la differenziata fa davvero la differenza? /Parte prima

Immagine articolo - Il sito d'Italia

C'era una volta la discarica, poi tutto cambiò. Differenziazione e incenerimento sono diventate le nuove parole d'ordine nella gestione dei rifiuti, nella direzione di un senso ecologico sempre crescente. Questo passaggio epocale a Modena ha un segno più che tangibile. In via Caruso infatti, nel nord della città, la discarica comunale ha lasciato spazio nel tempo proprio all'impianto di stoccaggio, selezione, trattamento e recupero dei rifiuti.

Movimento 5 stelle

Incontro pubblico su "Rifiuti e inceneritore"

Immagine articolo - Il sito d'Italia
Evento
Data Evento: 
Ven, 01/04/2011 - 21:00
luogo: 
Macadam, via del Cortone - Perugia
Venerdì 1 aprile alle ore 21 presso il locale MACADAM di Perugia, in Via del Cortone, si terrà l'incontro su "Rifiuti e inceneritore" organizzato dal Movimento Cinque Stelle di Perugia. Il Movimento si pone l'obiettivo di informare la cittadinanza sulle buone pratiche da seguire nella gestione dei rifiuti, sia quelle a carico del consumatore che del gestore, si parlerà di raccolta differenziata, di incenerimento, di energie e altro. (MP)

Alternative all'incenerimento, l'opposizione scende in campo compatta

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Domani sera alle 21, presso la sala conferenze di Piazza Redecocca, si terrà una conferenza pubblica dal titolo “L'alternativa all'incenerimento”. L'iniziativa vuole approfondire i temi dei metodi di smaltimento dei rifiuti, con un occhio particolarmente rivolto ai problemi dell'incenerimento e dell'impianto modenese; parteciperanno Carla Poli del Centro Riciclo Vedelago e il dott. Matteo Goldoni, ricercatore dell'Università di Parma che presenterà lo studio Moniter sugli effetti ambientali e salutistici degli inceneritori della regione.

Fusione

Stella e Alessandri (Pdl): “La fusione Quadrifoglio-Safi non ha più senso"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

“L’audizione dell’assessore Falchetti in commissione controllo sulla fusione tra Quadrifoglio e Safi ha lasciato irrisolti i dubbi che ci portano a non condividere la scelta, primo tra tutti se verrà fatto o no l’impianto di Testi." Lo hanno dichiarato nel loro intervento i consiglieri comunali del Pdl Marco Stella e Stefano Alessandri. "Dalle carte allegate alla delibera approvata oggi, e dalle prese di posizione del comune di Greve - aggiungono i consiglieri - si può evincere chiaramente che l’impianto non verrà mai fatto; se

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]