firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

suicidio

Warning: Creating default object from empty value in taxonomy_term_page() (line 33 of /var/www/pressflow/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc).

omicidio-suicidio via Firenze

Delitto di via Firenze: indiscrezioni e nomi delle vittime

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Secondo i vicini e i tanti conoscenti della coppia che abitava al 123 di via Firenze, accanto al bar Las Vegas, niente avrebbe fatto presagire una così tragica fine; "una bella coppia, affiatata, avevano una figlia - racconta un conoscente dei due - non ci si può spiegare un gesto del genere".

omicidio

Omicidio-suicidio in via Firenze: scoperti due cadaveri

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Pochi minuti fa, sono stati rinvenuti in un appartamento di via Firenze i cadaveri di una coppia: 38 anni lui, 35 anni lei. Sul posto, dove sono intervenuti i vigili del fuoco per aprire la porta dell'abitazione chiusa dall'interno, è stata ritrovata sana e salva la figlia dei due coniugi, una bambina di sei anni.

Careggi

Si toglie la vita buttandosi dal pianerottolo dell'ospedale

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nella notte di ieri un 80enne è stato trovato morto in fondo alle scale del reparto di Otorinolaringoiatria, nell'ospedale di Careggi. L'uomo, originario di Torino, ma da tempo residente a Firenze, si è tolto la vita buttandosi da un pianerottolo. Le indagini, condotte dai carabinieri, hanno accertato che l'anziano era celibe e non era ricoverato in ospedale.

CRONACA

Delitto passionale: spara alla compagna e poi si suicida

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Ancora sangue nel modenese. Vittima di un atroce atto di follia è una donna brasiliana sulla cinquantina, freddata con un colpo di pistola dal compagno, un sessantenne bolognese che si è dato alla fuga prima di togliersi la vita. Il dramma si è consumato in due atti.

Tentato suicidio

E' fuori pericolo la soldatessa barese che ieri aveva tentato il suicidio

Immagine articolo - Il sito d'Italia

La soldatessa che ieri si era sparata un colpo allo stomaco è fuori pericolo. La giovane di 24 anni originaria di Bari, in servizio davanti l'Ambasciata di Algeria nel quartiere Parioli a Roma ha tentato il suicidio all'ora di pranzo puntandosi il fucile di ordinanza al ventre e facendo fuoco. Immediatamente trasportata al Policlinico Umberto I è stata operata d'urgenza.

Empolese

Disperata, ingerisce 40 pastiglie di barbiturici

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tragedia evitata per un soffio nel comune di Capraia e Limite, nell'empolese. Ieri notte, verso le 22.00, una casalinga 43enne, igerisce 40 pastiglie di diversi tipi di barbiturici e un flacone di minias, potente sonnifero. L'insano gesto è stato dettato da gravi problemi economici, prima di compierlo, la donna ha inviato un sms ad una persona cara: "Addio mio caro amico". L'uomo, a conoscenza della situazione disperata, non ha esitato a chiamare i carabinieri, non senza aver tentato lui stesso di rintracciarla telefonicamente.

Castro Pretorio

Morto suicida il vice prefetto Saponaro

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Con un colpo di pistola alla testa si è ucciso ieri pomeriggio a Roma il vice prefetto Salvatore Saporito. Saporito era indagato dalla procura di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per la realizzazione del Cen a Napoli, il "cervellone elettronico" dove sarebbero confluite le immagini delle telecamere ai fini della sicurezza e dell'ordine pubblico.

clandestini

Egiziano tenta il suicidio in via Firenze

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Intorno alle 20 di ieri, in via Firenze, in una cappella sconsacrata, rifugio abituale dei senzatetto della zona, un nordafricano cinquantenne ha tentato di togliersi la vita; l'uomo, E.D.M., nato in Egitto nel 1958, aveva ingerito diverse gocce di antidepressivo, fortunatamente però non sufficienti ad ucciderlo.

All'ombra della Mole Antonelliana

Prima aggredisce due donne, poi cerca di impiccarsi in Caserma

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Stavano passeggiando sotto la Mole Antonelliana quando un cittadino costaricano, Wilber Rodolfo Atzori, 31 anni, le ha minacciate con un coltello. Due donne, una pensionata di 76 anni e la nipote di 44, sono state così ferite con prognosi 30 giorni per la prima e pochi giorni per la seconda.

In via Antonio del Pollaiolo

Anziano si lancia dal terzo piano

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tragica morte avvenuta ieri poco prima dell'una in via del Pollaiolo. Un uomo di 79 anni si è lanciato dalla finestra della propria abitazione al terzo piano. Alcuni passanti hanno assistito alla scena e dato l'allarme. Il 79enne viveva con la moglie, assistito da una badante. Proprio quest'ultima ha ricevuto la triste notizia rispondendo al citofono. Un vicino aveva ricosciuto il corpo. L'uomo da un pò di tempo sembrava cambiato, manifestava segni di insofferenza, parlava sempre meno, passava sempre più tempo solo.

Emergenza carceri

Sollicciano: tenta d'impiccarsi, salvato dagli agenti

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Aveva deciso di farla finita impiccandosi all'interno della sua cella del carcere Sollicciano. Ma l'uomo un italiano di 25 anni, è stato salvato all'ultimo minuto grazie all'intervento degli agenti di guardia e del personale sanitario. Lo rende noto il sindacato di polizia penitenziaria Sappe della Toscana:"L'episodio è la dimostrazione dei drammi umani che quotidianamente si compiono nei sovraffollati penitenziari toscani, che nel solo anno 2010 ha visto la polizia penitenziaria sventare ben 141 tentativi di suicidio".

Si getta dalla finestra

Suicidio all'ospedale di Ponte a Niccheri

Immagine articolo - Il sito d'Italia

E' stato tovato morto sul retro dell'ospedale Santissima Annunziata di Ponte a Niccheri. L'uomo, pensionato di 69 anni, abitante a Firenze, si è lanciato da una finestra di un magazzino dell'ospedale dove vengono custodite lenzuola e arredi. Non era ospite nella struttura ospedaliera, ma si sarebbe recato questa mattina a Ponte a Niccheri per incontrare il cappellano dell'ospedale che conosceva da tempo. I due però non si sono incontrati.

Il Garante dei detenuti del Lazio

Suicidio carcere di Velletri, il garante:"Colpa dell'affollamento"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Un detenuto italiano, G.C., di 37 anni, della provincia di Roma, arrestato lo scorso mese di luglio per ricettazione e da allora in attesa di giudizio, si è suicidato ieri notte nel carcere di Velletri. È il primo caso del 2011 nella regione. Lo ha reso noto il Garante dei detenuti del Lazio, Angiolo Marroni, per il quale la responsabilità è del sovraffollamento, "con gli annunciati tagli ai fondi per gli istituti, sono gravissime le conseguenze per il trattamento e l'assistenza psicologica ai reclusi".

Lite con la ragazza

Ritrovato il corpo del ragazzo tuffatosi in Arno per amore

E' stato ritrovato il corpo del ventiseienne originario di Forlì, tuffatosi iera sera dal Ponte Santa Trinita per un gesto dimostrativo nei confronti della ragazza ventitreenne di Fiesole con la quale aveva litigato. Insieme erano stati in giro per i locali della movida fiorentina. Da tempo i fidanzati convivevano, ma a quanto pare nel rapporto erano sorti alcuni problemi, che l'abuso di alcol ha portato alla luce nella serata di ieri.

Il padre si è ucciso ieri lanciandosi su un treno in corsa

"Viste a Monza con una signora le gemelline scomparse"

Immagine articolo - Il sito d'Italia

Sono state viste a Monza le bambine, le gemelle svizzere di sei anni, Alessia e Livia, di cui non si hanno notizie dopo che il padre si è suicidato lanciandosi sotto un treno in corsa nella stazione di Cerignola. Lo riferisce in una intervista telefonica al Tg2 lo zio delle piccole, Valerio Lucidi, che si trova a Losanna, insieme con la mamma delle bambine. Lo zio racconta che sono arrivate due segnalazioni, una sulle bambine. «Ieri sera a Monza - riferisce - sono state avvistate le bambine. Erano insieme ad una signora con i capelli neri e di carnagione bianca».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]