firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Tutti studenti fra i 20 e i 25 anni

La Digos denuncia 10 studenti per il corteo del 28 gennaio

Avevano interrotto i lavori della Tav
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Sono dieci i giovani antagonisti, tutti studenti universitari tra i 20 e i 25 anni, che dopo aver preso parte alla manifestazione del 28 gennaio scorso a Firenze sono stati denunciati dalla Digos per vari reati. In particolare le persone denunciate sono finite sul registro degli indagati per invasione di terreni e violenza privata in concorso tra loro, per aver occupato il cantiere dei lavori della Tav. L'iniziativa del gruppo di giovani, oltre a discostarsi dal percorso indicato nel preavviso alla Questura, ha di fatto costretto i lavoratori del cantiere a sospendere i lavori per circa un'ora. Tra i dieci denunciati è stato individuato anche uno studente di 20 anni, autore dei ripetuti lanci di uova contenenti vernice rossa ai danni della filiale Fiat in via Porte Nuova, oltre a due persone responsabili dell'accensione pericolosa di fumogeni durante la manifestazione. I 10 studenti erano stati già denunciati in passato più volte nell'ambito di iniziative di protesta attuate durante manifestazioni organizzate e promosse da ambienti antagonisti.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]