firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Post Serbia - Italia

Prandelli: "Esame superato - Abbiamo ampi margini di miglioramento"

"Se mi dite che assomigliamo a un club per me è un complimento"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

«L'esame è superato». Cesare Prandelli aveva chiesto alla sua Italia una prova di maturità è gli azzurri hano risposto. «Avevamo preparato la partita con la Serbia bene, siamo andati in campo e abbiamo fatto quello che volevamo fare - l'analisi del commissario tecnico dopo l'1-1 di Belgrado - abbiamo fatto gioco in un campo che è molto difficile, ci abbiamo messo personalità, abbiamo pressato per costringere l'avversario a fare la partita che non voleva. E noi abbiamo fatto la nostra».

Ma c'è qualcosa che va oltre l'analisi tecnica di un allenatore. Che riguarda l'anima e il cuore di un gruppo di giocatori che a un anno dal disastro Mondiale ha invertito la rotta del calcio azzurro. «Se mi dite che assomigliamo a un club per me è un complimento - prosegue il ct - in effetti questa squadra ha già un suo spirito. Dobbiamo migliorare, per ricreare quelle situazioni che in una squadra di club si conoscono a memoria. Sono convinto che la mia Italia abbia ancora ampi margini di miglioramento. Ma c'è una cosa che la contraddistingue da un anno a questa parte: la sua crescita è stata costante». Ci sono anche parole di elogio per alcuni singoli, in particolare gli azzurri più pericolosi della serata. «Marchisio è in un momento di grande forma, fisico e mentale. Rossi invece ha fatto una partita di gran personalità: pur avendo un fisico non aitante, ha tenuto sempre palla con i tempi giusti, mi è piaciuto molto. sono contento per loro due e per tutta la squadra». Consequenziale il discorso sulla qualità: «dopo il Mondiale mi ero preoccupato nel sentire Buffon pessimista sul futuro. Poi ho proposto ai giocatori un'idea di gioco, basata sulla qualità. Loro sono stati entusiasti, e il progetto ci ha premiato, nonostante il pessimismo il campionato ci offre qualità, eccome». Prandelli è consapevole che ci sono «ancora tante nazionali più forti di noi, ma dalla nostra abbiamo la voglia di riscalare le posizioni. Nelle amichevoli ci sarà spazio per trovare qualcosa di alternativo, ma io voglio un'Italia che non sia mai presuntuosa, giochi a calcio anche in campi difficili come questo di Belgrado e mostri la sua personalità. Se la Serbia non ha giocato come tutta la Nazione si aspettava, è perchè noi non glielo abbiamo consentito».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]