firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Verserà 50.000 €

Corruzione e palestre vip Klab: patteggia ex direttore dell'Agenzia delle Entrate

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Il pm Paolo Barlucchi di Firenze ha dato il consenso al patteggiamento per l'ex direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Firenze Nunzio Garagozzo, imputato per corruzione davanti al gup Mario Profeta nella vicenda di mazzette corse tra il 2011 e il 2012 per l'"aggiustamento" di pratiche fiscali a vantaggio della società Klab Gestioni Operative cui facevano riferimento le palestre dei vip Klab di Firenze.

L'accordo tra pm e difesa verte sul versamento di 50.000 euro, cifra pari al valore delle mazzette ricevute illecitamente da Garagozzo - e riscontrate dalle indagini della guardia di finanza - per far avere alla società un risparmio di circa 2 milioni di euro. Garagozzo, difeso dall'avvocato Enrico Zurli, formalizzerà il risarcimento nei prossimi giorni: il versamento dei 50.000 euro è premessa necessaria alla definizione della pena, decisione rinviata all'udienza del prossimo 26 marzo.

Altro aspetto, emerso all'udienza di oggi, proviene dalle difese degli altri cinque imputati, tra cui quella dell'imprenditore Giorgio Moretti. I difensori di Moretti e degli imputati Paolo Fantacci, Luca Cioni, Riccardo Donati e del commercialista Lamberto Mattei hanno sollevato un'eccezione di incompetenza territoriale davanti al gup: non Firenze, quindi, ma Roma, hanno sostenuto, è il luogo di questa corruzione, quindi l'intero procedimento va trasferito. Le difese propongono questa tesi anche facendo leva sul racconto dello stesso Garagozzo che, confessando la corruzione in una precedente udienza, aveva detto che l'accordo corruttivo e che il passaggio delle tangenti era avvenuto nella Capitale. Secondo previsioni, il giudice Profeta dovrebbe emettere sentenza per tutte le questioni il 26 marzo.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]