firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Vigilia Fiorentina - Catania

Montella: "A Firenze per espugnare il Franchi"

"Mi spiace vedere Sinisa criticato, è un amico. Firenze è una piazza esigente"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Prove di decollo. Il Catania dell'ex 'aeroplanino' Vincenzo Montella cerca il salto di qualità a Firenze. Sconfitta l'Inter al Massimino, gli etnei inseguono conferme al Franchi, campo che negli ultimi anni ha riservato solo amarezze ai colori rossazzurri, che tenteranno di 'espugnarlo'. «Troppe volte in passato - ricorda Montella - il Catania ha rimediato delusioni in trasferta dopo ottime prestazioni casalinghe.

Mi auguro che stavolta sia diverso. Occorre una mentalità diversa da quella esibita a Genova, dove abbiamo perso per 3-0 commettendo una lunga serie di errori individuali». In Toscana, il Catania e Montella ritroveranno sulla loro strada un volto conosciuto come quello di Mihajlovic, ex tecnico rossazzurro ed ex compagno di squadra dell'allenatore campano. «Mi spiace vedere Sinisa criticato, è un amico. Firenze è una piazza esigente - dice Montella - può succedere di essere contestati. Cercheremo di approfittare di questo momento particolare. I moduli contano sino a un certo punto, l'importante è che i ragazzi abbiano un'idea di gioco. La squadra sta recependo velocemente i miei messaggi, stiamo crescendo». «La Fiorentina - prosegue l'allenatore rossazzurro - punta sull'uno contro uno, una difesa a quattro potrebbe essere più idonea per fronteggiarla, ma non è detto che sia così. Abbiamo due soluzioni tattiche a disposizione, possiamo passare dall'una all'altra senza troppe difficoltà». La scelta più probabile è la conferma del 3-5-2 utilizzato con buon esito contro Novara e Inter con il possibile innesto di Delvecchio a centrocampo. Tra i 21 convocati figurano Paglialunga e Keko, ma non c'è Biagianti, che si era allenato con il gruppo negli ultimi giorni. «Marco non è ancora pronto», dice Montella. Sei gli assenti per infortunio: Capuano, Potenza, Alvarez, Llama, Ledesma, Suazo. In avanti c'è l'incognita Bergessio: «Gonzalo dà moltissimo in partita e negli ultimi giorni non si è allenato al meglio a causa di una contusione. Devo valutare - conclude Vincenzo Montella - se schierarlo, ho qualche dubbio. Le alternative, Maxi Lopez in primo luogo, non mi mancano».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]