firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
roma

Processo Magherini in Cassazione, Pg chiede conferma condanne carabinieri

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Respingere tutti i ricorsi presentati e confermare la condanna ai carabinieri per omicidio colposo.

 

"Se i carabinieri lo avessero messo in posizione eretta, avrebbero permesso i soccorsi e con elevata probabilita' la morte non si sarebbe verificata". Così il pg della Corte di Cassazione, Felicetta Marinelli, ha concluso la sua relazione nell’udienza in corso a Roma, per il processo per la morte di Riccardo Magherini, ucciso nel corso di un arresto nel marzo 2014 a Firenze.

 

 

La sentenza d’Appello aveva condannato tre carabinieri a 7 e 8 mesi per cooperazione in omicidio colposo.

 

Al vaglio dei giudici i ricorsi presentati dai legali dei carabinieri, gli avvocati Maresca e Pini, che chiedono l’annullamento senza rinvio della condanna per i militari, e quello delle parti civili, con i legali Anselmo e Alfano, che chiedono un nuovo processo per omicidio preterintenzionale.

 

Oltre a Guido e Andrea Magherini, padre e fratello di Riccardo, e alla madre Clementina, con la moglie Rozangela, sono presenti molti familiari e amici dell’uomo.

 

In aula anche Ilaria Cucchi, con l’Associazione Stefano Cucchi, Amnesty International e Acad.

 

Il responso della Suprema Corte è atteso per la tarda serata.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]