firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
vari casi in toscana

Padre nega vaccino a figlia, 16enne va da avvocato con madre

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Una sedicenne si è vaccinata contro il Covid grazie all'intervento della madre e alla mediazione di un avvocato, visto che il padre era contrario. La vicenda è accaduta a Firenze.

 

Secondo quanto spiegato dal legale, l'avvocato Gianni Baldini, presidente dell'Associazione matrimonialisti della Toscana, la madre della ragazza era favorevole al vaccino ma il padre, contrario, inizialmente aveva rifiutato di dare il consenso poi arrivato successivamente grazie all'opera di mediazione del legale, al quale si era rivolta la donna.

 

Il legale ha convinto il papà della 16enne a firmare una liberatoria, in cui di fatto ha dato il via libera alla vaccinazione pur ribadendo il suo dissenso. "Firmandola - spiega Baldini - ha delegato alla madre la facoltà di esprimere il consenso per tutti e due".

 

In queste settimane sempre l'Associazione degli avvocati matrimonialisti della Toscana sta seguendo il caso di un 17enne, che vuole vaccinarsi contro il volere dei genitori. L'avvocato Baldini nei giorni scorsi ha incontrato i genitori, tentando una mediazione che per ora non è andata a buon fine.

 

"Oggi stesso - afferma il legale - invierò ai genitori una diffida formale in cui preannuncio che si procederà davanti al giudice e prospettando se non vogliono arrivare a tanto la predisposizione di una liberatoria, un atto condiviso con cui autorizzano il minore evidenziando rischi e pericoli, dunque esimendosi sotto il profilo morale da eventuali responsabilità".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]