firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
L'inchiesta

Maxi giro di usurai, fra le vittime il dj Marco Baldini

L'artista fiorentino, collaudata spalla radiofonica di Fiorello, avrebbe avuto in prestito 30.000 euro
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

È quello del fiorentino Marco Baldini, noto conduttore radiofonico e spesso partner di Fiorello nei suoi show, il nome più celebre tra le presunte vittime della banda di usurai, che secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sarebbe stata capeggiata da Giuseppe De Tomasi, detto 'Sergione', a più riprese sfiorato dalle vicende giudiziarie relative alla banda della Magliana a Roma.
E' quanto emerge dall'ordinanza di custodia cautelare di oltre 200 pagine emessa dal gip Tommaso Picazio.
Nel provvedimento si fa menzione della vicenda di Baldini che, a partire dal 2009, sarebbe entrato in contatto con 'Sergione', cui si sarebbe rivolto, tramite un conoscente, per far fronte a debiti di gioco conseguenza "della sfrenata passione per le corse dei cavalli".
De Tomasi, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, gli avrebbe garantito numerosi prestiti, con tranche da 12 mila fino a 20 mila euro.
Nell'ordinanza cautelare si legge che Baldini, in questo vortice di flussi di denaro, si sarebbe trovato "in posizione di debolezza e soggezione economica tanto da temere le reazioni" di 'Sergione', che avrebbe cercato di rintracciarlo attraverso conoscenze comuni, fino ad arrivare presentarsi di persona nella sede di Radio Kiss Kiss dove Baldini lavora.
"Quando capita - si legge in un passaggio delle intercettazioni a verbale nell'indagine - je famo scontà tutto... È proprio uno stronzo". Questo uno dei passaggi delle telefonate intercettate a carico dell'ex esponente della banda della Magliana.
"De Tomasi - scrive il gip - da un lato insiste per l'incasso della somma dovuta e dall'altro offre a Baldini la possibilità di avere altro denaro se avesse avuto bisogno di liquidità per evitare di essere protestato". Nel luglio dello scorso anno Baldini venne ascoltato dagli agenti della Squadra mobile. Lo showman si limitò a dire che per i prestiti avuti "Sergione non mi ha mai chiesto gli interessi anche perché in una occasione ha cercato di farmi inserire la nipote alla trasmissione 'Chi ha incastrato Peter Pan?' di Paolo Bonolis ma la cosa non riuscì. In un'altra voleva un aiuto a incidere un disco con canzoni cantate da lui, ma anche questa cosa non si fece". Dopo le feste natalizie del 2009, Baldini sostiene di non aver avuto più contatti con 'Sergione'.
E sempre al 2009 risale un unico contatto tra Baldini e Carlo Alberto De Tomasi, figlio di 'Sergione': i due si sarebbero incontrati in un circolo, dove il conduttore avrebbe ricevuto 4mila euro in prestito, poi restituiti.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]