firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
liberazione di Firenze

Firenze Liberata, Nardella e Renzi presenti al rintocco della Martinella

L'ex premier, in un'intervista al Corriere, ha parlato della situazione del Paese
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Era l'11 agosto 1944, ore 7 della mattina, quando Firenze si risveglia con i rintocchi della Martinella, che annunciano la liberazione della città dai nazifascisti. Una data simbolo per la nostra città, in ricordo di tutti gli uomini e le donne che hanno combattuto per il bene di tutti, con sacrificio, in nome della libertà.

 

In cima alla Torre di Arnolfo, insieme al sindaco della città Dario Nardella, presente anche il senatore Matteo Renzi. L'ex premier, pochi minuti dopo la celebrazione, ha rilasciato un'intervista al Corriere della Sera per chiarire le sue posizioni per quanto riguarda l'attuale Crisi di Governo. 

 

"Il Governo gialloverde ha fallito, miseramente. Oggi potremmo cullarci nel ritornello: “Noi lo avevamo detto”. Il tempo è stato galantuomo davvero. Ma un leader non può solo commentare ciò che accade: deve dare una visione. Anche quando può creare polemica o divisione: ”if you decide, you divide”, mi ha insegnato Barack Obama. Io ritengo che andare a votare con questo sistema istituzionale, con questo ministro dell’interno, con il rischio dell’aumento dell’IVA sia assurdo. Faccio un appello a tutte le forze politiche - quelle più vicine e quelle più lontane, ma TUTTE - perché prevalga il senso delle istituzioni.

 

Per chi come noi pensa prima all’Italia che alla Ditta, è il momento di dare una mano: una mano per evitare l’aumento delle tasse con un esecutivo istituzionale che impedisca la crisi economica e finanziaria. Sappiamo come gestire i conti pubblici, non sarà una manovra lacrime e sangue. Salvini ha preso il 17% e vuole decidere tutto da solo: non funziona così. E non ha senso trasformare l’Italia in un campo di battaglia per chi si odia. Prima mettiamo in sicurezza il nostro meraviglioso Paese, poi confrontiamoci in campagna elettorale e che vinca il migliore."

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]