firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
La firma

Tav, via libera a Stazione Foster e sotto attraversamento di Firenze

Presenti Fs, il ministro Matteoli, Regione, Comune e Provincia
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Via libera alla stazione Foster e al nodo ferroviario dell'alta velocità a Firenze, con sottoattraversamento della città. La firma dell'intesa di oggi a Roma, che aggiorna i precedenti accordi, ha questa come prima e importante conseguenza. E a siglare presso il Ministero dei trasporti e delle infrastrutture il protocollo con Rete Ferroviaria italiana del gruppo Fs, rappresentata dall'amministratore delegato Michele Elia e presente anche il ministro Altero Matteoli, sono stati tutti: Regione, Provincia e Comune di Firenze, ovvero il presidente Enrico Rossi, la vice presidente della Provincia Laura Cantini e il sindaco Matteo Renzi. C'erano anche il presidente di Ferrovie Lamberto Cardia e l'ad Mauro Moretti, oltre all'assessore toscano ai trasporti e alle infrastrutture Luca Ceccobao. L'intesa conferma tutti gli impegni sulle opere infrastrutturali del nodo fiorentino dell'alta velocità che Tav e Rfi avevano assunto in accordi precedenti e che non vengono modificati: in particolare riguardo il potenziamento dei collegamenti tra Firenze, Campi Bisenzio e Prato. Rimane imprenscindibile la realizzazione di un servizio ferroviario metropolitano ad alta frequenza e con fermate ravvicinate. Rete ferroviaria italiana si impegna al riguardo, nei prossimi due anni, ad una serie di sperimentazioni per risolvere alcuni possibili nodi critici. Cambiano però nell'immediato, con l'accordo siglato oggi, alcune priorità. Slittano in avanti e vengono per il momento sospesi alcuni interventi che avevano avuto il via libera nel 1999. La Regione potrà in futuro, per quelle opere, richiedere comunque altri stanziamenti. Vengono rimodulate le risorse oggi disponibili, che nell'immediato non aumentano, ma che saranno utilizzate in modo diverso. Quasi 90 i milioni per la mobilità cittadina, tra ferrovie metropolitane, tramvia e passerelle pedonali.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]