firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Festival del gol

Fiorentina - Udinese: finale 5 a 2

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

 

Fiorentina ed Udinese si affrontano al Franchi in una gara che per i Viola non ha più alcun significato. L'assenza di Donadel e soprattutto di Mutu peserà non poco in fase di costruzione di gioco.

 

Ecco le formazioni ufficiali dirette dal Signor Brighi.

 

Fiorentina: Boruc, De Silvestri, Gamberini, Kroldrup, Pasqual; Behrami, D’Agostino, Montolivo; Cerci, Gilardino, Vargas. A disp: Frey, Natali, Babacar, Comotto, Ljajic, Gulan, Marchionni. All: Mihajlovic.

Udinese: Handanovic, Benatia, Zapata, Coda; Cuadrado, Isla, Pinzi, Asamoah, Pasquale; Badu, Di Natale. A disp: Bellardi, Corradi, Beleck, Denis, Vydra, Ekstrand, Angella. All: Guidolin.

 

Giornata soleggiata, anche se parzialmente nuvolosa, temperatura attorno ai 22 gradi. Il terreno del Franchi, circa quaranta minuti prima del fischio d'inizio, è stato annaffiato in prossimità delle porte.

 

La Fiorentina nel primo tempo attacca verso la Curva Ferrovia, il primo tiro in porta è di Di Natale, Boruc blocca a terra, i bianconeri sembrano decisi nel portare a casa i tre punti, mentre i Viola stentano ad organizzare una manovra offensiva degna di tale nome. Gli spalti sono desolatamente vuoti e la Fiesole pare stia assistendo al processo di Beatificazione di Giovanni Paolo II, ma una discesa di Cerci che fa tutto il campo ed arriva al tiro, che viene deviato in corner da un difensore, risveglia un po' gli animi (6° minuto). Angella sostituisce Coda infortunato. All'ottavo minuto gol di Vargas, dalla sinistra, raccoglie al volo un cross di Cerci ed incrocia su palo lungo battendo imparabilmente Handanovic. Pasquale al minuto undici tira dal limite e costringe Boruc alla deviazione in angolo. Il vantaggio Viola ha destato gli animi e la partita è decisamente più piacevole. Badu (ammonito al 13° per un fallo su Behrami) al sedicesimo spaventa il numero 84 Viola: svetta di testa su tutti, ma non inquadra lo specchio della porta. Minuto 21, discesa di Montolivo sulla sinistra che entra in area, conclusione in porta respinta dalla retroguardia friulana, ma Gaetano D'Agostino si fa trovare pronto e sigla il gol dell'ex. Rinfrancati dal doppio vantaggio, anche i tifosi si fanno sentire. Al ventitreesimo Di Natale reclama la massima punizione per una spinta in area, ma arbitro e pubblico non concordano. Anche Gila prova a partecipare alla festa colpendo di testa da centroarea, ma il pallone è facile preda di Handanovic. Al minuto ventotto capolavoro di Pinzi che in semirovesciata mette al sette il pallone, Fiorentina 2 – Udinese 1.

Al minuto trentatré bellissimo recupero di Gamberini su Di Natale, che così evita il possibile pareggio. Adesso l'Udinese crede nel pareggio e spinge con più convinzione, Denis subentra a Badu (38°). Al quarantesimo Gilardino svetta di testa e fa la barba al palo e due minuti dopo un cross di Vargas è appena lungo per il bomber di Biella. Sono tre i minuti di recupero prima della fine del primo tempo.

Inizia il secondo tempo, la partita, visto il risultato è apertissima. Al quarto Cerci manca l'assist per Gilardino e al quinto D'Agostino sigla la doppietta con un improvviso tiro da fuori area che lascia immobile Handanovic a causa di una deviazione di testa di Zapata. Due minuti dopo Behrami costringe al miracolo il numero uno friulano.

All'undicesimo l'Udinese accorcia le distanze con Asamoah che liberissimo batte Boruc. Il punteggio e le decisioni arbitrali discutibili scaldano il tifo. Al diciottesimo Gila e Montolivo invertono i ruoli e l'assist per il numero 18 Viola è appena lungo, Handanovic esce al limite ed anticipa, un minuto dopo Gilardino si trova sui piedi un pallone d'oro, ma fallisce una clamorosa occasione (anche a causa dell'effetto beffardo che aveva la sfera). Cartellino giallo per Montolivo al ventesimo, stessa sorte per Cuadrado pochi secondi dopo. Cerci al minuto 22 fallisce un altro gol clamoroso, mancando la rete su colpo di testa dall'area di porta. Al minuto venticinque il neo-bomber Alessio Cerci, splendidamente lanciato sul filo del fuorigioco da Montolivo, supera il portiere con un preciso pallonetto: Fiorentina 4 – Udinese 2. Minuto ventinove: Cerci serve Gilardino che invece che tentare l'azione personale, prova a servire Montolivo, ma la retroguardia bianconera intercetta l'assist. La partita rimane viva grazie all'Udinese che lascia ampi spazi ai Gigliati. Vargas lascia il campo tra gli applausi ed entra Marco Marchionni (33°). A dieci minuti dalla fine Mihajlovic manda Khouma El Babacar a scaldarsi. Cuadrado esce in favore di Vydra (38°). Al minuto 41 Alessio Cerci ribadisce di essere stato bomber incompreso e sigla il gol del 5 a 2 con un sinistro a fil di palo. Al minuto 43 escono Gamberini e D'Agostino per Natali e Gulan. Sono tre i minuti di recupero assegnati. C'è ancora il tempo per qualche emozione, ma il festival del gol finisce qui: Fiorentina batte Udinese 5 a 2.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]