firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
curia

Agguato a Betori, la ricostruzione dello sparo come in un film

Gli investigatori 'riprenderanno' i movimenti dell'arcivescovo poco prima dell'aggressione
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

L'agguato subito il 4 novembre nella sede della curia di Firenze dall'arcivescovo Giuseppe Betori e dal suo segretario, don Paolo Brogi, sarà ricostruito dagli investigatori, alla presenza dei due religiosi, nei luoghi in cui è avvenuto. In pratica, sarà come se si dovesse girare un 'film' dell'aggressione, in modo da poterne controllare modalità e tempi. I due religiosi hanno spiegato che quella sera un uomo entrò nell'androne della curia fiorentina subito dopo l'ingresso dell'auto su cui viaggiavano. Poi sparò, ferendolo, a don Brogi che, sceso, gli si stava avvicinando e, prima di fuggire, minacciò il vescovo, puntandogli la pistola alla testa. La procura di Firenze e la squadra mobile confidano anche nella possibilità che qualche testimone possa aggiungere nuovi dettagli alla ricostruzione dell'agguato. «È un'indagine difficilissima su un fatto molto grave - ha detto il procuratore Giuseppe Quattrocchi - Ci possono essere persone, anche semplici passanti, che quella sera hanno notato qualche particolare che a loro può sembrare di poca importanza e che invece per noi può essere utilissimo».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]