firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
ACF

Fiorentina: le avvisaglie della crisi già dal 2009

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Le avvisaglie c´erano già state nel 2009. Non per dire noi lo avevamo detto. Ma venimmo criticati, e non poco, perché ad un certo punto cominciammo a dire e a scrivere che il progetto Fiorentina si era fermato.

O meglio, che era passato da un vero e proprio investimento oculato, all´autofinanziamento. Era l´anno della Champion, quando i viola in piena lotta videro andar via a gennaio calciatori importanti come capitan Dainelli e Prandelli non venne accontentato nel mercato. Li e´ finito il sogno Fiorentina. Il buon Cesare lo capí, provo´ a lottare, provo´ a far capire ai proprietari viola che con poco si poteva arrivare lontano. Le porte le trovo´ tutte chiuse. Tanto che gli venne detto di trovarsi un club diverso, che la Fiorentina cambiava rotta. E così e´ andata. Utile adesso provare a capire i motivi di questa scelta, inutile tirare nel mezzo calciopoli e la cittadella. Raccontiamo soltanto la cronaca, i commenti li lasciamo a quelli bravi. A quelli che ancora oggi fanno finta di non vedere. La cronaca spicciola parla di un disastro dietro l´altro. Di contestazioni continue, di due stagioni inspiegabili, di investimenti ad intermittenza, di tutti i grandi giocatori che se ne sono andati o che se ne andranno. E di una società che non e´ cresciuta, anzi. Errori su errori, da Corvino a Cognigni. Ma la cosa più preoccupante e´ il distacco della proprietà, o meglio di Diego Della Valle. L´azionista numero uno della Fiorentina. Che ormai da tempo non viene più a Firenze, non viene più allo stadio, non parla più della sua squadra. Tutto e´ demandato, come se una squadra di calcio fosse una semplice azienda nella quale contano soltanto i bilanci, i conti, la notorietà che ti da. Prandelli tutto questo lo annuso´ per tempo ma non riuscì nell´impresa di far cambiare idea ai proprietari. Anzi. Nacque una lotta intestina che poi porto´all´addio dell´attuale ct azzurro . Una storia che adesso e´ giusto ricordare. Adesso che il disastro e´ sotto gli occhi di tutti. E anche Corvno, forse oggi, ripenserà a quegli splendidi anni. Al lavoro che porto´ avanti com immensa classe assieme al tecnico di Orzinuovi. E forse, anche qualche litigata o qualche frecciatina, oggi lascerebbe da parte. Perché la storia ha dato ragione a Cesare. Non agli altri. Purtroppo aggiungiamo noi. Per Firenze, per la Fiorentina ma soprattutto per quei tifosi che il viola ce l´hanno scolpita sul cuore 

fonte: Marco Dell´Olio - violagol.com

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]