firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
il caso

Violenta aggressione in casa di riposo, ferito ex assessore Massimo Mattei

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Gravissima aggressione ieri mattina in via degli Alfani a Firenze, all’ingresso della Casa di Riposo Guidi Raggio, dove un uomo, fiorentino, di circa 50 anni, ha violentemente aggredito i responsabili della struttura tra cui l’ex assessore comunale Massimo Mattei. Mattei, molto scosso dopo l’accaduto, e uno dei suoi collaboratori hanno riportato lesioni guaribili in 10 e 7 giorni. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato e l’uomo, che ha un parente ospite nella struttura, è stato denunciato.

 

Secondo quanto ricostruito, l’aggressore, dopo la decisione di Mattei e dei suoi collaboratori di sospendere ogni tipo di visita dal 5 marzo scorso per l’emergenza coronavirus, un provvedimento esemplare a tutela degli ospiti e dei lavoratori che ha salvaguardato la totalità delle vite e dei contagi, e che purtroppo è stato un caso raro a Firenze e in Toscana, ha inviato varie email lamentandosi con i responsabili della casa di riposo per la scelta di chiudere, e addirittura arrivando ad accusare la struttura di maltrattare i degenti, oltre a sostenere che il Covid-19 fosse un’invenzione.

 

Ieri però, durante le visite ai parenti, ricominciate da pochi giorni e solo su appuntamento, l’uomo si è rifiutato di effettuare il percorso obbligato per accedere alla struttura, dando in escandescenze, con frasi volgari e calunniose, e aggredendo i presenti.

 

L’aggressore avrebbe cercato di strangolare Mattei, colpendolo poi ripetutamente, e ha sferrato una violenta gomitata al torace ad un suo collaboratore, colpendone anche un altro con calci e pugni. Alla scena hanno assistito numerosi testimoni e solo l’intervento della Polizia è riuscito a fermare l’uomo, che con tutta probabilità dovrà anche rispondere delle frasi pronunciate contro la struttura e contro Mattei durante l’aggressione.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]