firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Coppa Italia 2011 - 2012

Fiorentina - Cittadella: finale 2 a 1

In gol Gilardino, Di Carmine e Cerci
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

La Fiorentina è scesa in campo, in una caldissima ed afosa Firenze, contro il Cittadella per la sfida valevole per il passaggio al quarto turno di Coppa Italia 2011 - 2012.

Queste le formazioni iniziali schierate dai due tecnici:

Fiorentina: Boruc, De Silvestri, Gamberini, Natali,

Pasqual, Montolivo, Behrami, Lazzari, Cerci, Jovetic, Gilardino. A disp. (Neto, Kharja, Romulo, Nastasic, Marchionni, Munari, Ljajic) All. Mihajlovic

 

Cittadella: Cordaz, Vitofrancesco, Di Carmine, Bellazzini, Maah, Martinelli, Baselli, Job Ivock, Gasparetto, De Vito, Schiavon. A disp. (Pierobon, Pellizzer, Di Roberto, Branzani, Magallanes, Marchesan, Busellato) All. Foscarini

Arbitro: Russo di Nola - Assistenti: Rosi di Gubbio e Vivenzi di Brescia

 

Malgrado i prezzi popolari e le promozioni per gli abbonati, il pubblico non è certo quelle delle grandi occasioni, ma se si considera il periodo, il caldo insopportabile, la diretta TV e soprattutto la genialità di coloro che hanno imposto l'orario del fischio d'inizio: le presenze sono più che accettabili. C'è grande curiosità nel vedere la prima gara ufficiale dei Viola, il dibattito tra i tifosi è acceso e come sempre diviso; mancanza di unità di opinione si registra anche sull'assegnazione del Premio Nobel od il più modesto Fiorino d'Oro per i responsabili del fischio d'inizio alle ore 18: verosimilmente il Sindaco assegnerà la “Cittadinanza Onoraria” e le “Chiavi della Città”.

 

Lasciamo l'ironia e passiamo al calcio giocato. La prima azione degna di nota si registra al 29° secondo di gioco: Cerci crossa dalla destra, ma Gilardino e Jovetic non arrivano di un soffio sul pallone per una facile deviazione. Cerci è ancora protagonista: al 5° impegna severamente Cordaz, con un tiro dal limite, che leva la palla dal sette. Al decimo Alberto Gilardino sblocca il risultato: lancio splendido di Lazzari, stop e tiro al volo che batte imparabilmente Cordaz. Quattro minuti dopo ci prova, senza successo, Stevan Jovetic con un tiro dai 20 metri, allo stesso, pochi istanti dopo, viene annullato un gol per fuorigioco. Alessio Cerci al 16° prende il primo giallo del match a causa di un tocco volontario di mano in area avversaria. Due minuti dopo, Maah tira fra le braccia di Boruc. Al 25° anche Schiavon prende un giallo per fallo su Behrami. Le azioni della Fiorentina si sviluppano principalmente sulla destra, con Cerci che arriva sovente al cross o al tiro: come al 29° quando il romano, anziché servire Jovetic smarcato, conclude addosso al portiere. Al minuto 31 Jovetic entra in area dalla sinistra, si accentra e calcia, ma il palo, complice una leggera deviazione di Cordaz, nega il raddoppio ai Gigliati.

Al trentaquattresimo occasionissima per il Cittadella che sfiora il pareggio grazie ad un'indecisione dei centrali Viola che lasciano Maah libero di colpire di testa, ma la sfera esce di poco alta, ma al trentaseiesimo Di Carmine castiga la Fiorentina: l'ex Viola si inserisce in area e raccoglie un cross radente che calcia al volo sul primo palo battendo Boruc. Gli ospiti, galvanizzati dal gol, si spingono in avanti con più decisione, al quarantesimo calciano una punizione dai venti metri che Boruc, immobile, osserva uscire fuori di pochissimo. Al 44° Gilardino sfiora il palo con una torsione: gira la palla di testa che fa la barba al palo e pochi istanti dopo, Russo manda tutti negli spogliatoi.

 

 

Riprende il gioco con la Fiorentina che deve obbligatoriamente tornare in vantaggio al più presto, ma attenzione al contropiede avversario che nel primo tempo è stato fatale. Detto fatto: dopo 110 secondi, Alessio Cerci leva il ragno dal sette con un tiro dal centrodestra e riporta in vantaggio la Fiorentina. All'ottavo Behrami cerca di imitare Cerci indirizzando la sfera verso l'incrocio dei pali, ma la conclusione esce di poco. La prima conclusione del Cittadella del secondo tempo si registra al nono, su calcio di punizione: Boruc, attento, blocca alla sua destra. Al sedicesimo De Silvestri prende il terzo cartellino della partita per un fallo volontario, ma non cattivo; due minuti dopo Jovetic si distingue per una bella serpentina sulla trequarti e la successiva conclusione che impegna il portiere in una parata alla sua destra. Al ventesimo Pasqual, sfuggito sulla sinistra, si inserisce in area, ma manca di precisione nel suggerimento per Jovetic che avrebbe facilmente potuto concludere in porta da pochi passi. Al ventiduesimo anche De Vito finisce sul taccuino di Russo ed un minuto dopo Cerci calcia una punizione che Cordaz devia a fatica in corner. Al 25° Sinisa Mihajlovic opera il primo cambio: Montolivo esce tra i fischi e applausi e Kharja debutta in maglia Viola. Al trentesimo cambio anche per gli ospiti: esce l'autore del gol Di Carmine e subentra Busellato, mentre Job prende il giallo per una brutta entrata su Valon Behrami. Bellazzini ci prova al 35°, ma ottiene solo un angolo grazie alla deviazione della retroguardia Gigliata. Al 37° esce un buon Lazzari ed entra Gianni Munari. Al 39° Cerci pecca di egoismo: lanciato in area da un buon Kharja, cerca l'azione personale anziché servire uno dei tre compagni liberi e fallisce la conclusione verso la porta. Gesto di stizza per uno sfortunato Jovetic (autore di una buona prestazione) che arrabbiato per l'ennesima occasione fallita, si strappa la maglia. A tre minuti dal 90° Jojo lascia il campo per Adem Ljajic che fallisce una buona occasione allo scadere.

 

Dopo due minuti di recupero, termina la partita: Fiorentina 2 – Cittadella 1.

La Fiorentina a tratti ha manifestato alcune trame offensive interessanti, ma anche troppa leggerezza in fase difensiva. I Viola incontreranno a novembre l'Empoli (vittorioso ieri con la Sampdoria) per il quarto turno di Coppa Italia.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]