firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Ieri ennesima rissa

Taxi, situazione sicurezza alla stazione SMN insostenibile: "Là non ci andiamo più!"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

«Ieri un nostro collega, dopo l’ennesima rissa tra bande di nullafacenti, alla stazione Santa Maria Novella ha subìto violenza al proprio taxi, durante lo svolgimento del proprio lavoro. Nonostante il danno subìto, per paura che la situazione degenerasse in una vera e propria aggressione fisica, visto lo stato di esagitazione che dominava nell’area, non ha potuto far valere i propri diritti e le proprie ragioni». A denunciare l'episodio due sigle sindacali di categoria, Uritaxi Firenze e Ugl Taxi Firenze.

«La situazione alla stazione – accusano i due sindacati – è da tempo insostenibile, ma dopo i fatti di oggi, molte colleghe e colleghi ci chiedono di intervenire prima che qualcosa di ancora più grave possa accadere. Lo facciamo denunciando questa situazione di insicurezza e degrado che si aggiunge alle difficoltà di mobilità per cui, ormai più di sei mesi fa, l’amministrazione aveva promesso di correre ai ripari. In realtà, la situazione schizofrenica che si è creata a causa dei semafori, delle gimcane, degli insicuri pedoni costretti ad attraversare i binari, è rimasta immutata».

«Oggi, dopo mesi e mesi di silenzioso sacrificio per poter servire la nostra clientela, diciamo basta perché se al deturpamento viabile si aggiungono problemi di sicurezza e decoro, allora il rischio è di non tornare più a casa dalle nostre famiglie. I nostri iscritti e tutti i tassisti solidali col collega vittima dei fatti comunicano dunque che, per quanto possibile – annunciano Uritaxi Firenze e Ugl Taxi Firenze – si asterranno dall’operatività nell’area della stazione centrale, finché questa non sarà messa in sicurezza e i correttivi di viabilità promessi non saranno adottati».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]