firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Importante opera di sensibilizzazione

Fascicoli informativi su Foibe

Si avvicina la Giornata del Ricordo
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - italia domani

In questi giorni si moltiplicano le iniziative degli studenti Pdl per sensibilizzare la popolazione al ricordo dei martiri delle foibe. Domani verrano distribuiti fascicoli informativi nel centro storico della città. Il 5 ci sarà il consueto corteo che assieme ai caduti ricorderà le vittime dell'esodo costrette ad abbandonare le proprie terre  per sfuggire alla pulizia etnica voluta da Tito.
L'obiettivo è "far conoscere a tutti quei tragici eventi su cui per decenni è calato un colpevole velo". Così scrivono il consigliere regionale Tommaso Villa, Andrea Badò e Davide Bisconti rispettivamente coordinatore e vice coordinatore della Giovane. "I fatti - continua la nota -  riguardarono sanguinari atti d'intolleranza nei confronti di cittadini italiani, fascisti e antifascisti, colpevolì solo di non aver voluto aderire al movimento comunista slavo". A Firenze la Giornata del Ricordo è vissuta con tanta partecipazione, ma anche da forti tensioni, ogni anno giovani legati alla galassia dell'estrema sinistra organizzano un contropresidio inneggiando a chi ha versato tanto sangue innocente. Per questo è importante la diffusione della conoscenza di questa tragedia italiana per troppo tempo tenuta fuori dai manuali scolastici, affiché come affermano i tre responsabile della GI "Questa pagina di storia diventi sempre più patrimonio di memoria condivisa".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]