firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
money transfer

Caporalato, cinque arresti della Guardia di Finanza

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Con l'accusa di associazione per delinquere, caporalato, abusiva attività di servizi di pagamento e autoriciclaggio sono state emesse 7 misure cautelari e sequestrati un'azienda e tre veicoli. I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione a un'ordinanza del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Firenze, Gianluca Mancuso, che ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere per un soggetto, gli arresti domiciliari nei confronti di altri quattro indagati, un divieto di dimora nonché l'interdizione per un anno dall'esercizio della professione per un commercialista. I reati a vario titolo contestati ai sette indagati sono di associazione per delinquere finalizzata all'intermediazione illecita e allo sfruttamento del lavoro nonché l'esercizio abusivo dell'attività finanziaria e l'autoriciclaggio. Le indagini, coordinate dalla Procura(titolare del fascicolo il sostituto procuratore dottoressa Ester Nocera) e condotte dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza , hanno consentito di rilevare che un cittadino marocchino, titolare di un money transfer a Firenze, ora in carcere, aveva posto in essere illecite attività di prestazioni di servizi di pagamento. Nel corso delle indagini, è altresì emersa un'organizzazione dedita all'intermediazione illecita e allo sfruttamento del lavoro. In particolare, il marocchino si sarebbe avvalso della collaborazione di due persone per gestire la manodopera irregolare, dalla fase del reclutamento sino al pagamento delle ore prestate. Soggetti stranieri non in regola con la normativa in materia di lavoro, alcuni dei quali clandestini, venivano reclutati nella provincia e accompagnati presso aziende che necessitavano di forza lavoro, dove venivano impiegati in alcuni casi in condizioni igieniche non salubri.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]