firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Toscana TV – 30° Minuto

Nuovo stadio, Bettarini: “Entro giugno capiremo l'esito di questo grande progetto”

Verrà adottata la variante urbanistica che trova casa alla nuova Mercafir e sarà fissato il termine entro il quale la Fiorentina deve presentare tutta la documentazione che completa il progetto definitivo della cittadella viola
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Entro il mese di giugno il Comune di Firenze porterà in adozione la variante al piano urbanistico di Castello (PUE) che, tra l'altro, individua l'area dove trasferire la Mercafir andando a liberare l'area di intervento del progetto del nuovo stadio della Fiorentina.

Contestualmente, approverà la delibera che fissa il termine entro il quale la società viola deve completare la documentazione da presentare a Palazzo Vecchio per il progetto definitivo dell'impianto e cittadella viola.

 

È quanto ha spiegato ieri l'assessore all'Urbanistica Giovanni Bettarini, ospite della trasmissione 30° Minuto in onda su Toscana TV.

 

La zona di Novoli-Castello prevede, oltre allo Stadio ed opere connesse (commerciale, turistico-ricettivo e direzionale), importanti interventi come aeroporto e nuovi mercati generali. Tutti pezzi di un puzzle che andrebbero ad incastrasi perfettamente col sì definitivo alla nuova pista di Peretola, ma che, in caso di intoppi, lasciano aperta la strada verso la cittadella viola.

 

“La variante al PUE di Castello – ha spiegato Bettarini – entro questo mese (giugno, ndr) sarà adottata dalla Guinta e non in Consiglio Comunale, consentendo di governare in questo caso i tempi in maniera piuttosto precisa, poi dovremo attendere 60 giorni per le osservazioni, ossia, secondo la legge, coloro che hanno titolo per valutare qualcosa che non va hanno un periodo per evidenziarlo alla pubblica Amministrazione, dopodiché ci sarà l'approvazione finale sempre in Giunta e a quel punto lo strumento urbanistico sarà variato, ossia si potrà agire secondo le nuove previsioni. Ci sarà il parco della Piana, tutte le tolleranze per la nuova pista e saranno previste le nuove trasformazioni che consentiranno di avere la Mercafir. A quel punto si potrà passare al secondo step che è quello di realizzare la Mercafir in maniera da liberare l'area dedicata allo stadio e all'area commerciale che sarà accanto all'impianto stesso(del progetto ACF Fiorentina, ndr)”.

 

Il lotto di terreni individuato per accogliere il trasferimento dei mercati generali è compatibile sia con l'attuale pista dell'aeroporto, sia con la parallela al raccordo autostradale prevista dal masterplan “perché ci sarà un periodo nel quale sarà funzionante la vecchia pista e non la nuova – ha sottolineato Bettarini – il progetto è pensato per fare in modo che ci sia una compatibilità”.

 

“Nel momento in cui porteremo in Giunta l'adozione della variante (al PUE di Castello, ndr) – ha detto Bettarini interrogato in merito alla documentazione che la società viola deve consegnare - definiremo anche il termine per la presentazione del progetto (Stadio e opere connesse, ndr). In quel momento potremmo dire che i giochi saranno in gran parte fatti. Lo faremo a breve, sicuramente entro il mese di giugno. In quel momento potremo definire quando partirà la conferenza dei servizi decisoria (che stabilirà l'eventuale sì definitivo all'opera, ndr)”. “Entro il mese di giugno – ha concluso l'Assessore – potremo capire quale sarà l'esito, anche di tempo, di questo grande progetto”.

 

 

Donato Mongatti

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]