firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
trionfo

Primarie Pd, Zingaretti: "Unità e cambiamento perché amiamo l’Italia"

Oltre 1,5 gli elettori che sono andati a votare in piazza per il nuovo segretario del Partito Democratico
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

"Faccio gli auguri sinceri a Nicola Zingaretti e confido che lavori per tenere unito tutto il partito in modo concreto" queste le prime dichiarazioni del sindaco Dario Nardella Ora tutti pancia a terra per vincere a Firenze e negli altri comuni italiani, per un rilancio dell'area democratica gia' dalle prossime elezioni europee”. Così ha parlato il primo cittadino di Firenze, commentando con grande entusiasmo l'esito di queste elezioni che hanno portato in piazza oltre 1,5 milioni di cittadini. Le aspettative erano a ribasso invece l’affluenza è stata maggiore anche delle scorse primarie.

 

Non tardano ad arrivare i complimenti degli avversari candidati Martina e Giachetti, lanciando l’hastag #altrochemacerie. Twitter è infuocato, Matteo Renzi sottolinea la vittoria bella e netta e mantiene la linea dura contro il Governo. 

 

 

 

Di seguito, uno stralcio del discorso che ha fatto pochi minuti fa il neo segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti:

 

..Grazie ovviamente all’Italia che non si piega e grazie all’italia che vuole arginare un governo illiberale e ottuso,

Grazie ai giovani, per dare una speranza a questo nuovo Partito,

agli anziani,
Grazie ai partigiani novantenni che per la democrazia del futuro si sono alzati per andare al gazebo a votare,
grazie perché ci avete regalato la democrazia e la possibilità di lottare ancora per la democrazia
Grazie a chi in queste settimane durissime ci ha aiutato a combattere e ad aver coraggio,
Grazie ai lavoratori,
Grazie a Milano e alla manifestazione bellissima che urlava no al razzismo e si ai diritti umani,
Grazie Torino,
Grazie al Sud che lotta contro la mafia e ogni giorno si schiera contro essa per un domani di libertà per tutti.
Grazie alle protagoniste che ogni giorno si battono per combattere un regresso pericoloso, grazie alle donne femministe che anche senza di noi hanno combattuto anche per tutti noi.
Grazie alla cultura italiana, agli intellettuali, alle persone di cultura che hanno visto prima di noi il pericolo a cui andava incontro questo paese, cuore e vitalità di una democrazia.
Grazie al Pd e al popolo di centro sinistra che il 4 marzo ha perso ed ha avuto paura, è rimasto ferito, ma quando ha avuto l’opportunità di cambiare, si è rialzato in piedi e oggi ha dato una lezione di democrazia al nostro paese.

Oggi è avvenuto un grande fatto politico, non sono state le elezioni primarie del Pd ma d’Italia, e questo è importante e riaccende una speranza per il futuro.
Grazie a tutti quelli che si sono fidati, perché quanto avvenuto, conferma la scelta di democrazia e di una scelta che è diventata una volontà per un futuro migliore.

Penso ai delusi, a quelli che si sono allontanati , a chi critica, a chi ci ha frainteso, a chi non avendo più fiducia in noi, ha votato altre forze politiche.
Penso a loro perché ho visto in questo risultato un primo segnale, che vede tornare molti di loro, e continueranno a tornare per costruire un nuovo campo, un nuovo partito.

Oggi ovviamente è un inizio, non illudiamoci, è difficile perché la destra è forte e radicata, ha conquistato il potere e non lo cederà facilmente.

Questo voto ci carica di una responsabilità, mi carica, ma come ho sempre detto fino a oggi, io non mi intendo capo, ma leader di una comunità che dovrà rimanere in campo per la democrazia italiana.

Dedico a Greta Thunger, la ragazza svedese che lotta per la salvezza del pianeta.
Ai ragazzi che il 15 marzo manifesteranno per salvare il pianeta.
Ai 5 milioni di poveri che lottano contro le ingiustizie, perché noi vogliamo essere vicino ai poveri, ed i primi a lottare perché chi è povero oggi non lo sia più povero.
Ai giovani disoccupati che hanno bisogno di un lavoro, dedichiamo alle migliaia di imprenditori e alle medie imprese italiane che subiscono i colpi della crisi di un governo che porta al disastro . Molti selfie, discorsi e cene nascoste per tener sotto copertura i veri problemi del nostro paese.

Da oggi non faremo solo opposizione, non faremo solo denuncia a chi non risolve le problematiche vere, ma ripartiremo perché siamo convinti di poter mettere in campo proposte migliori quelle del governo giallo verde.
Basta con le brame di potere, con il gioco delle figurine. No.
L’agenda del nuovo Pd sarà fatta di parole semplici.
Lavoro, sicurezza, scienza, scuola, tecnologia, conoscenza, queste sono le materie di cui ci dobbiamo occupare da domani, perché sono i concetti principali che danno libertà per all’uomo.

Non ha senso la politica se si distanzia dalla condizione umana. E sicurezza vorrà dire riaprire un’agenda morale che significa periferie sicure, dove un ragazzo non deve aver paura di girare in strada, ci deve essere il diritto che permette a due ragazzi che si vogliono baciare a non essere bullizzati sull’autobus, ad un ragazzo che vuole pregare Allah di non sentirsi deriso. Sicurezza significa vivere sicuri a partire da ciò che si è, che si esprime e ciò che si rappresenta.
Tutto l’opposto della politica dell’odio che non aiuta nessuno se non ai partiti che la diffondono. ma non agli italiani. “Condizione umana”, come diceva Aldo Moro.
Unire credenti e non credenti.

Da domani ci mettiamo incammino e non sarò mai solo. Chiedo a tutti quelli del Pd e chi non lo è, invito tutti gli italiani, venite e entrate nel nostro partito perché abbiamo bisogno di voi!
Controllateci, cambiamo pagina, ognuno con le proprie radici perché sono la nostra storia.
La storia è importante portarsela dentro, perché aiuta a costruire un futuro migliore.
Da domani a lavoro per voltare pagina , io farò di tutto per essere all’altezza. Saper ascoltare e decidere come avevamo promesso, apriremo una nuova fase costituente per un nuovo Pd con segnali chiari. Unità e cambiamento perché amiamo l’ italia e vogliamo dare una nuova identità che guarda al futuro .

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]