firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Tampon Tax

Pink Tax, l'Iva sugli assorbenti non scende e non esiste sciopero per le donne

Storie di pari opportunità nel 2019
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Ci sono diritti, doveri.. e prime necessità. Come ogni mattina, una gazzella sa che deve correre più veloce del leone, così ogni mese, una donna, sa che dovrà recarsi in una qualsiasi farmacia o supermercato, per comprare una confezione dei tanto inflazionati, assorbenti.

 

La parola assorbente non è una parolaccia e non provoca neanche strani effetti collaterali, è semplicemente un pannolino con le ali esterne, o per le più audaci, un tampone interno da inserire nell'apposito contenitore per contenere il flusso. Ce ne sono di ogni colore, misura e fantasia ormai, ma sempre con la stessa funzione metodica e ripetitiva.

Tutto questo processo ha un nome, ciclo mestruale, una pratica non autonoma che ci accompagna da qualche anno ormai, alla quale nessuna donna può sottrarsi, che sia adolescente, milf, vegana o terrapiattista.

 

Quando parliamo di “mestruzioni”, parliamo di un cambiamento fisiologico nel corpo di una donna, sia appunto fisico, che mentale.

Non c'è da fare nessuna smorfia, perchè stavolta non possiamo dare colpa neanche a Salvini, trattasi di natura, d'altronde veniamo dagli animali, non dalla Silicon Valley.

 

Il ciclo mestruale fa si che ogni pezzo dell'ingranaggio funzioni, e prepara ogni mese, l'apparato riproduttivo femminile alla possibile gravidanza (come se ce la fossimo giocata a briscola la scelta, tra le altre cose). A questo aggiungiamo il prezzo del dolore alla pancia e quella sensazione soave che oscilla tra avere l'umore sotto terra e la modalità “ti spezzo il collo se ci riprovi” attivata.

Siamo state progettate così, dolcemente complicate, croce e delizia nel mondo, sempre in cerca della nostra “libertà”, astute ed intelligenti, generose e forti come la pietra.

Siamo tutte diverse, fatte di sogni e colori, ma tutte unite nella stessa battaglia, “abbassate il prezzo degli assorbenti.”

 

Non è colpa nostra, non dobbiamo pagare nessun prezzo per questo. La parola Pink Tax riecheggia da lontano, ma siamo sempre al punto di partenza, dove prodotti dedicati palesemente a consumatrici donne, costino di più degli equivalenti per gli uomoni.

E non è finita. Ieri alla Camera, dopo anni di proposte e lotte politiche, è arrivato lo stop definitivo, che blocca l'emendamento proposto dal Pd, sulle semplificazioni fiscali, che avrebbero portato finalmente, l'abbassamento dell'Iva, anche sui sanitari femminili.

Vorrei ricordare che oggi l'Iva su questi prodotti, di prima necessità per tutte, qui non ci sono caste o scale sociali, è al 22%, come se parlassimo di tartufo, mentre per rasoi o equivalenti maschili l'Iva è al 4%.

 

Perchè? Abbiamo qualche fiocco che non ci è stato recapitato?

Secondo la presidente della Commissione Bilancio della Camera e relatrice del provvedimento, Carla Ruocco, evidentemente si, perchè portare l'Iva dal 22% al 10% costerebbe 212 milioni, oltre 300 milioni per portarla al 5%, e non ci sono, nè soldi, nè soluzioni al problema, quindi donne facciamocene una ragione, la Jolanda costa come una permanente!

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]