firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
La denuncia di Giambanco

"Degrado e abbandono alla stazione di Rifredi"

Presentata una nuova mozione dal PDL
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia
"I disagi sofferti dagli utenti della stazione ferroviaria di Rifredi, giustamente evidenziati in questi giorni dalla stampa, erano già stati portati all’attenzione dell’Amministrazione Comunale dallo scorso mese di marzo". E' quanto dichiara il consigliere del PdL Antonio Giambanco – con la proposta di una serie di misure che contrastassero il degrado dilagante nello scalo ferroviario contenute in una mozione presentata oggi alla stampa.
"Il quadro desolante che emerge conferma la necessità e l’urgenza che vengano adottati provvedimenti che garantiscano dignità e sicurezza in tutta la zona. Non si può infatti pensare di risolvere le criticità esistenti con l’installazione di servizi igienici autopulenti a pagamento a fronte di una constante presenza di senzatetto all’interno dei locali della sala di aspetto. Non è pensabile infatti che questi ultimi si servano dei nuovi servizi pagando i 50 centesimi richiesti, con conseguenze peggiorative rispetto al degrado attuale. Prioritaria resta quindi l’eliminazione dei bivacchi e il contrasto alle attività illecite con una robusta intensificazione della presenza delle Forze dell’Ordine, compreso un presidio, anche temporaneo, della Polizia Municipale, programmando successivamente tutti gli interventi necessari ad un serio recupero della zona per utenti e residenti. Lo strumento operativo deve infatti fondarsi sulla collaborazione fra le forze di polizia, non certo su una rigida separazione dei ruoli, secondo il felice modello di “polizia partecipata” descritto a mezzo stampa dal responsabile della POLFER di Santa Maria Novella, anch’essa teatro di tensioni ed illegalità. Vale la pena peraltro ricordare che le stazioni ferroviarie cittadine potrebbero anche essere funzionalmente inserite nella rete metropolitana di superficie tanto auspicata dal sindaco Renzi, ipotesi che richiederebbe anche un maggior impegno di riqualificazione. Senza dimenticare che le criticità degli scali ferroviari – continua il Consigliere Giambanco - si inseriscono in un contesto cittadino non certo esente da rischi in termini di degrado e sicurezza, particolarmente sottoposto ad aggravamenti nel periodo estivo di maggiore affluenza turistica come dimostrano i recenti fatti di cronaca. Il centrodestra, convinto della necessità di una politica efficace di concertazione fra le Forze dell’Ordine anche alla luce dei flussi di migranti che si riversano nel nostro Paese a seguito dei noti eventi internazionali, aveva già presentato nello scorso mese di maggio un’ interpellanza, discussa solo in occasione della seduta di Consiglio Comunale del 18 luglio scorso, con la quale si chiedeva conto all’Amministrazione dei piani di prevenzione, programmazione e progetti di interventi in tema di sicurezza. Ci fu risposto che si trattava solo di un’accresciuta percezione di insicurezza nei cittadini, ma ci sembra di dover dire, a fronte dei diversi episodi di violenza succedutesi recentemente e culminati nella gravissima aggressione compiuta nei giorni scorsi in piazza Santa Croce ai danni di un lavoratore della zona, che il livello di allarme debba rimanere alto e debbano essere promosse misure efficaci di prevenzione a tutela di residenti e visitatori"
Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]