firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
spagna

Omicidio Niccolò Ciatti, accolto ricorso famiglia. Davanti a giudice tutti e tre i lottatori ceceni

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Saranno processati tutti e tre i lottatori ceceni, arrestati dopo il pestaggio di Niccolò Ciatti, il 22enne fiorentino ucciso il 12 agosto 2017 in una discoteca di Lloret de Mar (Spagna) mentre era in vacanza con gli amici. Lo riporta l'agenzia Ansa citando il legale della famiglia Ciatti, Agnese Usai.

 

A pochi giorni dall'udienza filtro del prossimo 17 luglio, arriva la notizia (attesa) che non sarà solo Rassoul Bissultanov, 26 anni, unico dei coinvolti in carcere, a dover comparire davanti al giudice istruttore di Blanes, in Spagna.

 

Il tribunale spagnolo, infatti, ha accolto l'impugnazione del legale della famiglia del 22enne sulla precedente decisione della pubblica accusa, per cui solo Bissultanov sarebbe stato imputato della morte di Niccolò. La famiglia Ciatti ha così ottenuto che anche gli altri due amici ceceni, Khabibul Kabatov, 22 anni, e Movsar Magomedov, 24, individuati dal video del pestaggio nel contesto dell'aggressione mortale, siano coinvolti nel procedimento.

 

Il giudice di Blanes, quindi, potrebbe contestare a tutti e tre l'accusa di omicidio volontario in concorso. Kabatov e Magomedov saranno in aula e verranno difesi da avvocati di ufficio, Bissultanov, invece, per motivi di sicurezza, seguirà l'udienza dal carcere, in conferenza audiovideo.

 

Il lottatore ceceno fu colui che, oltre ai calci e pugni inferti al 22enne, sferrò il calcio mortale in faccia. Secondo il legale della famiglia però anche gli altri due, entrambi lottatori, sapevano che con la loro azione avrebbero potuto causare la morte del giovane fiorentino.

 

Dopo l'udienza istruttoria del 17 luglio, che si terrà a porte chiuse, il processo sarà celebrato da una corte con magistrati e giudici popolari assimilabile nelle funzioni alla corte di assise del processo italiano.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]