firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Stamani alle 5:15

Tassista rapinata sotto la minaccia di una pistola. Presi i soldi, il malvivente: "Riportami a casa"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Rapina stanotte a Firenze ai danni di una tassista che è stata derubata dell'incasso sotto la minaccia di una pistola da un uomo descritto come un nordafricano.

La vittima attorno alle 5:15 ha ricevuto una chiamata (registrata dalla centrale proveniente da un telefono cellulare) dall'Otel, il locale in zona Rovezzano, e da lì è stata condotta verso il Girone dove, in una strada secondaria, il malvivente ha estratto l'arma facendosi consegnare i soldi custoditi nel portafoglio. Ma la disavventura per la tassista non è  finita qui, ricevuto il denaro il nordafricano le ha detto “adesso riportami a casa” - racconta Luca Tani, presidente di Taxi Firenze 4390. La donna si è diretta nuovamente verso Firenze lungo via Aretina, ma quando il rapinatore le ha intimato di dirigersi col taxi sotto la ferrovia, ha supplicato il delinquente di scendere dall'auto, poiché in preda all'agitazione non era più in grado di guidare. L'uomo a quel punto è sceso ed ha fatto perdere le proprie tracce. Sull'episodio indagano le forze dell'ordine.

 

D.M.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]