firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Gdf

Pirateria online, sequestrati due siti internet utilizzati per "scaricare" file protetti

Denunciato il responsabile, rischia una sanzione da 10 milioni
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Ufficialmente è un giornalaio di un paese nella provincia di Roma. Di fatto ha gestito fino a pochi giorni fa due siti dai quali era possibile scaricare gratuitamente non solo videogiochi, ma anche files video, musicali, software, e-book e perfino fumetti. Tutto online e tutto rigorosamente “pirata”. Un magazzino virtuale di file messi in vendita come in un negozio. E’ quello che ha fatto F.D. ,27 anni, solo che ha utilizzato molti files tutelati dal diritto d’autore e per accedere al suo negozio virtuale era sufficiente digitare l’indirizzo www.gameternity.com o www.downloadzone.altervista.org. L'operazione, una delle prima in Italia, è stata condotta dalle fiamme gialle fiorentine, in collaborazione con quelle aretine. Il lucro era dato  dal guadagno dei bunner pubblicitari, mentre per giochi del costo di 60-70 euro, gli utenti non pagavano nula, tranne qualcuno, grato a F.D., che faceva delle donazioni. Adesso il giornalaio rischia una pena denteviva fino a tre anni di reclusione e una sanzione pari al doppio del valore di mercato di ciascuna opera e, comunque non inferiore a 103 euro per ogni files sequestrato. Fonti della GdF parlano di una cifra pari a circa una decina di milioni di euro. Il sito nel tempo è diventato un punto di riferimento nazionale per il download e la condivisione, illegale, di videogiochi. Gli oltre centomila utenti iscritti, infatti, potevano attingere da un vasto catalogo di oltre 380.000 files, moltissimi dei quali coperti da copyright. Dove un tempo si poteva tranquillamente scaricare, ora compare solo il logo della Guardia di Finanza di Firenze che, segnala l’avvenuto sequestro, reso possibile dall'ingenuità di F. D. di allocare il sito in Italia. Infatti in una precedente operazione del nucleo di Cagliari, le fiamme gialle avevano potuto soltanto inibire e non sequestrare un sito analogo, perché registrato in Svezia. Ovviamente non è più possibile "scaricare" i file.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]