firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Dodicesima edizione

Nextech, parte stasera il festival di musica elettronica alla Fortezza da Basso

Tanti artisti e tante nuove location come il cinema la Compagnia ed il Club 21
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Torna per la sua dodicesima edizione il Festival di musica elettronica più atteso dal pubblico fiorentino e non solo, il Nextech, con tante novità a partire dalle location dove si svolgerà la rassegna musicale. Oltre alla storica Fortezza da Basso, si potrà ballare anche al cinema La Compagnia ed il Club 21.

 

Il Festival, organizzato da Atomic Event, Musicus Concentus, Reflex Culture e Tinì e realizzato con il contributo dell'Estate Fiorentina 2018 parte da stasera al Cinema La Compagnia con il ritorno di Demdike Stare, fino a sabato 22.

Il duo di Manchester composto da Sean Canty e Miles Whittaker, già ospite di Nextech nel 2015, si caratterizza fin dalle sue prime produzioni per una forma techno densa di contaminazioni dub, dalle tonalità cupe ed esoteriche.

La loro performance, sarà accompagnata dai visual di Michael England, artista noto nell'universo elettronico per le sua collaborazione con la celebre etichetta Warp, in particolare con gli Autechre, ma anche per il suo percorso artistico nell'ambito dell'animazione, del cinema e della fotografia.

L'esibizione dei Demdike Stare con Michael England sarà introdotta dai torinesi OZmotic, musicisti e artisti multidisciplinari che hanno esordito nel 2015 collaborando con Fennesz per Aireffect, e hanno appena pubblicato il terzo album Elusive Balance per la prestigiosa label londinese Touch.

 

 

La serata di venerdì sarà targata, Club 21, locale tra le novità di questa edizione. Con questa “new entry” il festival rinsalda la sua presenza nel cuore della città di Firenze, sempre più vicino al suo pubblico vecchio e nuovo. Ospiti della serata i Booka Shade, da anni assenti in Toscana, composti da Walter Merziger e Arno Kammermeier, per una eccezionale performance live del loro International Hybrid Tour, in cui presentano Cut The Strings, l’album pubblicato a primavera.

Nella line-up della stessa serata ci sarà anche Teo Naddi, artista fiorentino che spazia dalla dub alla techno in modo dinamico e coerente, per creare ogni volta un’atmosfera unica ed un’energia fuori dal normale. Dal 2006, suona nelle consolle dei club fiorentini più importanti, dividendo la scena con nomi del calibro di Jeff Mills, Apparat, Chris Liebing e molti altri. Nel frattempo è anche co-fondatore di una etichetta tutta sua, la Oltrarno Recordings e conduce lo show radiofonico Intro-Spettiva su Novaradio Città Futura ogni giovedì sera.

 

 

Si finisce in bellezza, sabato 22, con la “tradizionale” chiusura del festival alla Fortezza Da Basso, un momento caratterizzato come sempre dalle sonorità techno più autentiche. Grande ospite in consolle Amelie Lens, una delle top dj del momento.
L'ascesa di Amelie sembra essere avvenuta in un battito di ciglia, ma in realtà la sua etica, la sua padronanza della consolle, il suo saper coinvolgere la folla, e soprattutto la sua innata abilità in studio, costituiscono i solidi ingredienti del suo successo.

In compagnia della giovane Lens, Joy Kitikonti: artista affermato sulla scena mondiale, poliedrico, successi discografici ed artistici, collaborazioni e riconoscimenti. Tutte esperienze che gli hanno permesso di diventare l’artista completo che è oggi. Talento, creatività e volontà lo hanno fatto presto conoscere al pubblico per la sua inesauribile vena creativa, per la sua ispirazione musicale.

A incorniciare la serata i resident dj di Nextech Festival, ovvero i Wooden Crate. Il duo formato da Davide Rosafio e Giuseppe Gonzalez è nato sette anni fa nella scena musicale fiorentina. Negli ultimi due anni sono entrati a far parte di una importante label, la Dirty Session Records di Luca Bear e successivamente hanno iniziato a partecipare ai prestigiosi party ufficiali Cocoon, la storica etichetta di Sven Väth.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]