firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Consiglio Comunale

Tommaso Grassi rompe con Spini e passa al Gruppo Misto

"Per chi dei fiorentini non vuole morire renziano"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tommaso Grassi annuncia il passaggio tra i banchi del Gruppo Misto a Palazzo Vecchio, con la denominazione "Sinistra e Cittadinanza". Dopo le ultime divergenze sul Piano Strutturale con il capogruppo Spini, il giovane consigliere ha deciso di proseguire il suo cammino separandosi dal navigato politico, al quale rinnova la propria stima. Lo annuncia in una nota il consiglere stesso. "Un atto doveroso a seguito della recente approvazione del Piano Strutturale, che ha visto una divergenza di voto tra me e Valdo Spini". L'allievo è pronto a congedarsi dal maestro e a farsi strada da solo sembrerebbe.

"Si rende però necessario formalizzare la separazione dei percorsi, evento che da parte mia vivo in maniera serena e senza animosità perchè non è causato da personalismi, ma da valutazioni di merito entrambe rispettabili ma profondamente diverse, sia sulla qualità di questa Amministrazione e di questo Sindaco, sia sugli scenari strategici." - commenta Grassi che da noi intervistato prima della seduta consiliare ribadisce che il 'divorzio' nasce in effetti da differenze ormai sostanziali, che hanno a che fare con la futura visione politica della città: "L'obiettivo - dichiara Grassi - è offrire ai fiorentini una prospettiva per non morire renziani".

"A questa decisione - continua la nota - sono arrivato dopo essermi confrontato con la coalizione che mi ha eletto, e le cui forze componenti, Federazione della Sinistra, Verdi, Cittadini area Fiorentina, hanno in queste ore chiaramente espresso sostegno alla mia scelta di votare contro questo Piano Strutturale. La loro presa di posizione e la loro solidarietà mi hanno molto confortato, e per questo le ringrazio tutte."

 

"Noi pensiamo che ci sia bisogno a Firenze di un'alternativa nel merito e nel metodo al renzismo, che assomiglia sempre di più al berlusconismo, e di rappresentare chi in questa città non si riconosce in una politica fatta di bellissimi spot, ma che in concreto prevede due milioni di metri cubi in più di cemento, privatizzazioni selvagge, accentramento dei poteri nella figura del Sindaco, e tutto questo mentre si finge abilmente l'esatto contrario. Noi invece vogliamo una città a misura di chi è più debole, in cui si investa sulla mobilità pubblica, pedonale e ciclabile su tutto il territorio, che non tagli i servizi sociali, che faciliti chi fa cultura."

 

"Da domani, insieme alle forze della coalizione, a partire dal programma con cui siamo stati eletti, vogliamo iniziare un percorso di ascolto che parta dai quartieri, dai nostri rappresentanti eletti e da assemblee pubbliche con i cittadini, e con tutti quei soggetti associativi e di movimento che possono condividere con noi valori e priorità. Allo stesso modo, in Consiglio Comunale, lavorerò per costruire sinergie sia strategiche che su temi puntuali: lo stile sarà quello dell'apertura, non certo del minoritarismo."

"L'obiettivo è costruire una vasta coalizione alternativa, che dia alla città una prospettiva e un programma concreto di cambiamento".

 

"In questa ottica - conclude Grassi - tutto è in divenire e niente deve costituire una barriera: anche il nome del gruppo, "Sinistra e Cittadinanza", ci pare una bella intuizione perché riconnette un'idea di civismo concreto con una chiara connotazione politica e culturale, però lo consideriamo provvisorio, aperto ad essere cambiato. Non vogliamo mettere alcuna rigidità: nasciamo per unire ed aggregare, non per dividere."
 

L'Onorevole Spini subito dopo la comunicazione del consigliere fatta in sede di Consiglio dice "«Prendo atto con comprensibile rincrescimento della decisone del consigliere Tommaso Grassi di lasciare il gruppo. Mi limito solo a ricordare che egli nel mio gruppo ha sempre avuto completa libertà di voto e di espressione". 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]