firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
1ª giornata di andata

Fiorentina – Napoli 3 a 4: sconfitta immeritata e polemiche per l'arbitraggio

record di abbonamenti: mai così negli ultimi 20 anni
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Immeritata sconfitta della Fiorentina nella prima giornata di Campionato al Franchi di Firenze contro il Napoli. Gli uomini di Montella passano in vantaggio al nono minuto su calcio di rigore trasformato da Pulgar, ma nel finale del primo tempo Mertens ed Insigne (quest'ultimo realizza un rigore assai dubbio) mandano gli ospiti negli spogliatoi in vantaggio. Nella ripresa la Fiorentina riesce ad agguantare il pareggio due volte: prima con Milenkovic (poi nuovo vantaggio azzurro con Callejon) e dopo con Boateng (subentrato a Vlahovic). Ma al 67° Insigne insacca la rete del definitivo 4 a 3 per la squadra di Ancelotti. Nei minuti finali spazio anche a Ribery, sul quale al 92' Hysaj compie un intervento assai dubbio al limite dell'area di rigore, ma l'arbitro Massa non interviene.

Positiva la partita di Castrovilli e Pulgar, da rivedere la difesa che ha avuto troppe amnesie, ma nel complesso la prova dei viola è stata incoraggiante, soprattutto se si considera il valore dell'avversario.

 

Nel dopo gara Montella ha sottolineato la prestazione che tanto ha fatto discutere dell'arbitro Massa. “Dispiace perché non meritavamo, per tanti episodi. Perché dobbiamo complicarci la vita? A fine primo tempo c'è un episodio di simulazione di Mertens – ha detto Montella nel dopo gara a Sky riferendosi al rigore regalato al Napoli – ma perché non vanno a vederlo? Non voglio sentire mai più nessuno dire che Chiesa è un simulatore. Non lo è, ora basta”. Poi il tecnico ha analizzato la partita: “Voglio fare i complimenti a ragazzi e pubblico, abbiamo un credito da loro e c'è un entusiasmo incredibile - ha detto Montella -. Spiace perché non meritavamo. Sono orgoglioso, è una sconfitta immeritatissima. Un punto non cambiava nulla, non è l'errore in sé ma il ragionamento che dà fastidio”. "C'è qualche errore su cui lavoreremo - ha detto ancora Montella - ma è la mia Fiorentina. Dobbiamo trascinare il pubblico e le soddisfazioni arriveranno. In carriera ho accettato errori anche peggiori, ma senza alcuna tecnologia”.

 

Getta acqua sul fuoco delle polemiche per l'arbitraggio, invece, il DS Daniele Pradè: “Non ha senso fare polemica alla prima giornata. Massa e Valeri sono grandi arbitri, mi hanno dato spiegazioni valide e mi fido di loro. Hanno più telecamere – ha detto Pradè a Sky - e sono riusciti a vedere situazioni diverse da quelle che abbiamo visto noi”. “C'è rammarico per il risultato e la soddisfazione di aver divertito il pubblico - ha aggiunto il DS - Vogliamo partire da una squadra giovane con un'identità precisa e con qualità tecniche importanti. Nel primo tempo sembrava di vedere una partita di Premier League per l'intensità”. “Mi dispiace per i ragazzi, per il presidente ed i tifosi – ha aggiunto poi dalla zona mista Pradè - ma siamo all’inizio di un percorso. Questo è un anno di transizione in cui stiamo costruendo delle basi solide. Ho vissuto emozioni incredibili ma oggi rimaniamo con niente in mano, fa male perdere una gara così”.

 

Una sconfitta dolorosa, ma che non ha fermato l'entusiasmo del pubblico del Franchi che ha applaudito ed inneggiato al patron Rocco Commisso nel pre gara (che ha fatto un giro di campo) ed ha salutato la squadra con lunghi applausi all'uscita dal campo (salva di fischi per gli arbitri e la squadra avversaria). Gli aventi diritto ad assistere al match ieri erano 33.614, ma il dato più significativo è che con la campagna abbonamenti che riaprirà fino alla sfida casalinga con la Juventus (a metà settembre), le tessere stagionali per la viola targata Rocco Commisso sono già arrivate a quota 24.732, un numero mai raggiunto dalla precedente proprietà. Per superare questa quota di abbonati bisogna tornare alla Fiorentina di Cecchi Gori.

 

“Sono contento per la prestazione della squadra – ha detto il patron viola Rocco Commisso a Raisport – non sono qui per fare critiche o polemiche. Con la volontà ho riportato l’entusiasmo a Firenze. Siamo sempre a lavoro: io dall’America e gli altri qui. Stasera abbiamo stabilito un record: abbiamo fatto il numero più alto di abbonamenti negli ultimi 20 anni. Per questo sono molto contento e voglio ringraziare la gente di Firenze”.

 

Nei disegni di Giuseppe Pannacchione le reti viola:

 

 

 

Di seguito il tabellino di Fiorentina – Napoli, gara valida per la 1ª giornata di andata del Campionato di Serie A 2019 – 2020:

 

 

Reti: 9' Pulgar (rig. F); 38' Mertens (N); 43' Insigne (rig. N); 52' Milenkovic (F); 56' Callejon (N); 65' Boateng (F); 67' Insigne (N);

 

Ammoniti: 19' Allan (N); 20' Callejon (N); 24' Mario Rui (N); 91' Zielinski (N); 93' Boateng (F); 95' Pezzella (F).

Espulsi: -

 

 

Formazioni:

 

Fiorentina: (4-3-3) Dragowski; Lirola, Pezzella, Milenkovic, Venuti; Castrovilli, Badelj (dal 73' Benassi), Pulgar; Sottil (dal 77' Ribery), Vlahovic (dal 61' Boateng), Chiesa. Allenatore: Vincenzo Montella. A disposizione: Terracciano, Biraghi, Ranieri, Simeone, Cristoforo, Ceccherini, Montiel, Zurkowski, Terzic.

 

Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno.

 

 

Napoli: (4-2-3-1) Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (dal 71' Ghoulam); Allan (dal 71' Elmas), Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens (dal 84' Hysaj). Allenatore: Carlo Ancelotti. A disposizione: Ospina, Karnezis, Malcuit, Verdi, Luperto, Maksimovic, Chiriches, Younes, Gaetano.

 

Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno.

 

 

Arbitro: Davide Massa della sezione di Imperia; assistenti Tegoni ed Alassio; quarto uomo Doveri; VAR-AVAR Valeri e Mondin.

 

 

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]