firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
in manette

Perseguita la ex compagna, arrestato 53enne

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Ha perseguitato una donna conosciuta attraverso un sito d'incontri e con la quale aveva avuto una breve relazione, pedinandola, tanto da costringerla a cambiare luogo di lavoro, minacciandola di morte e arrivando, almeno in una circostanza, ad aggredirla fisicamente. Per questo motivo un 53enne, residente in provincia di Firenze, è finito agli arresti domiciliari con l'accusa di stalking, furto con strappo e tentata estorsione. I poliziotti hanno eseguito di una misura di custodia cautelare disposta dal gip del tribunale di Firenze, Antonella Zatini. Le indagini, condotte dalla divisione anticrimine della questura di Firenze, sono scattate dopo la denuncia presentata circa due mesi fa dalla donna, una 39enne residente a Firenze. Secondo quanto emerso, il 53enne non avrebbe accettato la fine della relazione, voluta dalla donna, e avrebbe iniziato a inviarle decine di messaggi di minacce, a pedinarla fin sotto casa, a presentarsi sul suo luogo di lavoro, tanto da indurla a chiedere un trasferimento. In almeno un caso poi l'avrebbe aggredita fisicamente, storcendole le dita di una mano. In un'altra occasione le avrebbe strappato di mano il cellulare e poi l'avrebbe contattata chiedendole 400 euro per restituirglielo.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]