firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
La nota della società

Parcheggiatori abusivi, Sas: "Subito 9 sospesi. Parte civile nel processo"

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

"Sul fronte amministrativo, il cda di Sas fa notare che il 16 gennaio ha sospeso sia i soggetti detenuti che quelli non detenuti, senza alcuno stipendio. Sono nove i soggetti sospesi senza stipendio, di cui tre con effetto retroattivo dal 14 gennaio e altri sei dal 18 gennaio. Questo è quello che la società ha fatto nell'immediatezza della conoscenza dei reati contestati". Questo quanto comunicato da SAS (Servizi alla Strada), la società partecipata del Comune di Firenze finita al centro di uno scandalo che ha portato agli arresti di suoi dipendenti, funzionari e ausiliari della sosta , oltre a un gruppo di parcheggiatori abusivi.

"È solo il primo passo, perché nei prossimi giorni la società Sas, presa piena conoscenza degli atti processuali, contesterà agli indagati le rispettive responsabilità e inizierà i procedimenti disciplinari. Sas ha già depositato al gip la nomina di parte offesa e si costituirà parte civile nel processo penale", continua la nota. Il cda della società Sas ha inoltre comunicato che "diversamente da quanto apparso su alcuni organi di stampa, il 29 novembre 2018 il responsabile dei servizi mobilità della Sas chiama il funzionario dei vigili dell'antievasione per chiedere consiglio su come comportarsi in ordine a un determinato fatto. Fissa un appuntamento per il giorno successivo, 30 novembre, e di questo incontro il funzionario dà conto in un verbale agli atti dell'inchiesta. Il risultato di questo incontro è che il funzionario indirizza il responsabile dei servizi alla mobilità di Sas dal funzionario dei vigili delegato dalla procura della Repubblica per le indagini. Qui il funzionario della mobilità viene interrogato il 4 dicembre e riferisce al commissario quello che sa in merito ai fatti di questi giorni. Anche di questo interrogatorio viene redatto un verbale agli atti dell'inchiesta", conclude la nota.

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]