firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
la dinamica

Morta all'ex Jaiss, Erika soccorsa da addetti sicurezza discoteca

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

Proseguono le indagini dei carabinieri del nucleo investigativo di Firenze per fare chiarezza sulla morte di Erika Lucchesi, la 19enne di Livorno deceduta domenica mattina all'ex Jaiss, la discoteca di Sovigliana che fu tempio della musica techno. I militari stanno dando la caccia al pusher che, a Livorno, avrebbe venduto le pasticche fatali per la giovane.

 

Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, uno dei ragazzi in compagnia della 19enne avrebbe fornito varie informazioni utili ad individuare lo spacciatore. La giovane, secondo i primi riscontri investigativi, avrebbe assunto almeno tre o quattro pasticche di ecstasy.

 

Intanto prosegue l'attività degli investigatori, coordinata dal pm Fabio Di Vizio, che stanno osservando attentamente anche le immagini delle telecamere di video sorveglianza, per ricostruire la dinamica della serata all'interno della discoteca.

 

Il gruppetto di ragazzi, sette in tutto compresa Erika, era arrivato a Sovigliana in treno da Livorno, dove avevano acquistato le pasticche. Poi il malore della giovane, accasciata su un divanetto del locale in preda a spasmi e tremori.

 

Secondo quanto accertato, a soccorrere la 19enne è stato per primo lo staff del locale, con il personale della sicurezza, in attesa dell’arrivo di una prima ambulanza con infermiere inviata dal 118, a cui è seguita a pochi minuti di distanza l'arrivo di un’altra ambulanza e dell’automedica. Vani tutti i tentativi di rianimazione.

 

La discoteca è stata sequestrata dai carabinieri. 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]