firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
regione

Badia a Settimo, Lega Nord: "Continua agonia per abitanti area Peep"

L'intervento del consigliere regionale Lazzeri: "Situazione gestita in modo dilettantesco da Amministrazione comunale"
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

«Continua l’agonia per gli abitanti dell’area Peep di Badia a Settimo che dovranno attendere ancora sette mesi prima di conoscere la decisione nel merito del Tar. Il pronunciamento sulla sospensiva, infatti, non ha risolto la questione, ma ha solo dilazionato i tempi, essendosi spostata la valutazione da quella sul merito a quella sulla giurisdizione». È quanto sostiene il consigliere regionale della Lega Nord Toscana, Gian Luca Lazzeri. «Ma la decisione finale, ripetiamo – sostiene l’esponente leghista –, mette a serio rischio tutte le cooperative coinvolte e di conseguenza, forse, anche gli assegnatari degli alloggi che sono i soci delle cooperative le quali, non dimentichiamocelo, non hanno fini di lucro. La questione potrebbe dilatarsi molto nel tempo perché l’eventuale risposta su questo punto potremmo averla solo attraverso l’interpretazione delle norme degli statuti che pongono ai soci delle cooperative una serie di obblighi e responsabilità. Ma le mie domande, alle quali non c’è verso avere risposta dall’Amministrazione comunale – conclude Lazzeri –, sono sempre le stesse: è possibile che il Comune non si sia reso mai conto, in più di dieci anni dall’inizio della procedura Peep e la consegna degli immobili, che i prezzi previsti nella convenzione non potevano essere gli stessi dopo dieci anni? È buona gestione della cosa pubblica non aver valutato questa situazione?». Secondo il consigliere comunale scandiccese del Carroccio, Alessandro Martini, «sono mesi che il sindaco continua a fare orecchie da mercante circa le richieste di questi cittadini, cercando di confondere le acque parlando dell’impossibilità di togliere i vincoli e paventando scenari di danno erariale quando il danno sembra averlo fatto proprio il Comune gestendo in maniera dilettantesca la vicenda. Le Istituzioni devono fare tutto il possibile per tutelare i cittadini e in questa vicenda è mancato proprio il mantello protettivo di chi avrebbe dovuto vigilare ed applicare i regolamenti e non l’ha fatto. Ai proprietari degli alloggi Peep, tra l’altro, non è stato mai concesso di esporre le loro rivendicazioni o di parlare nei Consigli comunali ed anche questo la dice lunga sulla mancanza assoluta di ammettere le proprie responsabilità e mettersi intorno ad un tavolo per capire come uscirne».

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]