firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Centro Tutela Fauna Monte Adone

Un appello per la Tigre Sara

  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Nel 1989, alle falde del Monte Adone, nei pressi di Sasso Marconi in provincia di Bologna, nacque il Centro di Monte Adone. Inizialmente si trattava di una struttura che si occupava del soccorso e del recupero della fauna autoctona, ma nel corso degli anni si è progressivamente specializzato anche negli animali esotici. Dal 1994, infatti, diventa il Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica - Monte Adone.

Il Centro nelle ultime settimane è balzato agli onori della cronaca a causa di uno speciale intervento al quale è stata sottoposta la tigre Sara. Dopo 16 anni vissuti in una ristretta gabbia di un circo, le articolazioni del felino (ora 22enne) erano allo stremo. Si sono provate varie terapie con scarsi risultati, cosicché si è deciso di affrontare un costosissimo intervento che consiste nell'impiantare dei grani d'oro zecchino che hanno lo scopo di ottenere un controllo del dolore tramite la stimolazione dei punti di agopuntura e le terminazioni nervose e di creare un ambiente non favorevole all’infiammazione.

Malgrado i medici veterinari abbiano offerto le loro prestazioni a titolo gratuito, “i costi vivi dei materiali utilizzati per l’intervento (l’oro in particolare), delle analisi effettuate e delle terapie di mantenimento a cui dovrà sottoporsi nei prossimi mesi – si legge sul portale del Centro - raggiungono i 5000 euro, cifra che rappresenta uno sforzo economico ulteriore che ad oggi l’Associazione non è in grado di sostenere”.

“Sara è davvero rinata, chiaramente i suoi anni e alcuni disturbi rimangono, ma è una grandissima gioia per tutti noi vederla così attiva e muoversi senza dolore e con maggiore disinvoltura – comunica il Centro a circa un mese dall'intervento”.

Chi vuole aiutare il “Monte Adone”, affinché i volontari che lavorano nella struttura possano continuare nella loro opera di soccorso e recupero degli animali che sono e saranno ospitati, può versare il proprio contributo direttamente e in tutta sicurezza con Paypal, attraverso il sito internet centrotutelafauna.org ; la mail a cui indirizzare la donazione è: [email protected].

Oppure, effettuare un versamento, con intestazione Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica Monte Adone, Via Brento 9, 40037 – Sasso Marconi (BO), tramite:

• c/c postale n. 24418402

• c/c n. 812013 Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Ag. 215 ABI 05387-6 CAB 37000-7 IBAN: IT 62 M 05387 37000 000000812013

• c/c n. 299/8 CARISBO - Ag. Sterlino – Bologna
ABI 06385 CAB 02494 IBAN: IT 30 D063 8502 4940 7400 000299K

 

Per maggiori informazioni visitate il sito centrotutelafauna.org

 

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]