firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Consiglio Regionale

Lega Nord "Noi, vittima di uno squadrismo fascista"

L'aggressione di ieri, all'origine i fazzoletti verdi e il sosia di Renzo Bossi
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

"Ci accusano di xenofobia, di essere intolleranti e razzisti, ma la verità è che troppo spesso siamo noi le vittime della violenza e dell'intolleranza altrui", è la Lega Nord Toscana a parlare nella conferenza stampa indetta oggi nel Palazzo della Regione in via Cavour, lo stesso di fronte al quale ieri nel tardo pomeriggio quattro giovani esponenti del Carroccio sono stati aggrediti da un gruppo di manifestanti che esprimevano solidarietà agli anarchici arrestati dalla Digos. Le accuse del capogruppo Antonio Gambetta Vianna e degli altri esponenti sono nette, pur guardandosi bene dal far riferimento a responsabilità dirette, parlano altrettanto esplicitamente di un "clima intimidatorio" derivato "dai continui attacchi del Presidente Rossi che più volte ha puntato il dito contro il Pdl per l'alleanza con la Lega" ma soprattutto Enrico Rossi sarebbe responsabile di "una benevola tolleranza di questa situazione". Sembra che ad aver scatenato la furia dei facinorosi sia stata la vista del verde, il colore simbolo del partito del Carroccio che i consiglieri ostentano con l'uso di fazzoletti e cravatte intonate. "E' giunto il momento di stigmatizzare tali episodi -  insiste Stefania Fuscagni, portavoce dell'opposizione in Consiglio Regionale - è ora che la politica intervenga".  "Se il semplice uso di simboli provoca simili azioni, dov'è la democrazia?" chiede sarcasticamente Gianluca Lazzeri che ricorda come la sede del Consiglio Regionale non sia nuova ad episodi di violenza "E' un problema di presidio: la Regione e la Prefettura sono un punto topico, è necessario perciò alzare il livello di sicurezza ma non vedo nel Consiglio Regionale una vera consapevolezza del problema. Chiederemo pertanto un incontro a Renzi e a Rossi e poi anche con il Questore per discutere la questione". A margine della conferenza arrivano anche due dei consiglieri aggrediti che raccontano ai giornalisti quanto accaduto, la vera scintilla sarebbe scoppiata a causa di uno scambio di persona: Andrea Barabotti preso per Renzo Bossi. "la nostra fortuna, dice Riccardo Galligani è che non abbiamo reagito. A difenderci c'erano solo due vigili che però erano più impauriti di noi e alla fine si sono limitati a dirigerci verso via Martelli per poi abbandonarci lì. Non erano solo ragazzi - conclude - c'erano, è qui il vero dramma, anche persone adulte". Fa sentire la sua voce anche Marco Cordone, esponente provinciale della Lega che esprime piena solidarietà ai colleghi regionali e ricorda gli episodi di violenza di cui lui stesso in passato è stato vittima "la verità - conclude amaramnete - è che esiste una vera e propria caccia al leghista".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]