firenze
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS
X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Raccolta firme

Sicurezza, Nardella lancia una petizione per sollecitare il Governo: "È un diritto dei cittadini"

Più forze dell'ordine; certezza della pena; obbligo lavori socialmente utili; nuova politica carceraria; fondo per la rigenerazione urbana
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - ilsitodiFirenze.it

“La sicurezza non è né di destra, né di sinistra, è un diritto fondamentale di tutti i cittadini. Le città più sicure sono anche le città più libere. Noi sindaci viviamo ogni giorno accanto ai cittadini le frustrazioni e le preoccupazioni, anche perché non dipende solo dai cittadini la sicurezza dei nostri territori.

Anzi è soprattutto lo Stato che deve garantire la sicurezza". Lo ha detto il Sindaco di Firenze Dario Nardella al giardino della Fortezza da Basso dove, accompagnato dal'Assessore alla Sicurezza Federico Gianassi e dal Sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni, ha promosso la raccolta firme per una petizione popolare per la sicurezza urbana da consegnare al Governo.

"Per questo - ha spiegato Nardella - abbiamo lanciato questa petizione, petizione popolare alla quale sono invitati tutti i cittadini per chiedere a Governo e Parlamento ciò che spetta alla nostra città, niente di più. A Firenze mancano 250 uomini delle forze dell’ordine come certificato dallo stesso ministero dell’Interno, questi uomini servono a garantire un maggior presidio del territorio, anche perché Firenze oltre ai suoi quattrocentomila abitanti ha tantissimi turisti, moltissimi visitatori, e dunque non possiamo pensare di trattare questa città come tutte le altre città della stessa dimensione. Occorre garantire la sicurezza agli stranieri, ai visitatori e agli stessi cittadini. In secondo luogo poniamo un tema che riguarda la legislazione, la certezza della pena. Troppe volte lo sforzo delle nostre forze dell’ordine viene vanificato perché le persone che vengono arrestate sono poi rilasciate il giorno dopo. Abbiamo bisogno di un sistema garantisca maggior efficacia sia delle misure cautelari che dell’applicazione della pena. In questo modo lanciamo un’idea molto forte è chiara: il cittadino paga le tasse ed ha diritto che lo Stato garantisca la sicurezza. Non vogliamo vivere con le pistole sul comodino la notte con l’idea di farci giustizia da soli. Non è questa un’idea corretta di legalità e di convivenza. È lo Stato che attraverso le forze dell’ordine, le norme e gli strumenti, ha il dovere di garantire ai cittadini di ogni citta’, senza distinzione di lingua, di sesso e di razza, la legalità e la protezione”.

“Io sono qui – ha aggiunto Nardella - con il Sindaco di Castelfiorentino. Noi spesso siamo lasciati soli a gestire problemi che non possiamo risolvere soltanto con gli strumenti dell’amministrazione locale. Questo i cittadini lo sanno. Lo Stato deve aiutare le amministrazioni a prescindere dal colore politico. A me non interessa quale sia il colore politico del ministro, lavoro col ministro che c’è ma lavoro perché si risolvano i problemi della mia città ed il tema della sicurezza deve essere affrontato in modo concreto, pragmatico. Anzi aggiungo che spesso gli individui che subiscono la mancanza di protezione sono le persone più fragili, più povere, sono le persone in difficoltà, le nostre periferie, e per questo non capiamo come mai ci siano state tolte le risorse per la riqualificazione delle nostre periferie. Perché oltre alle forze dell’ordine, anche attraverso la riqualificazione urbana delle periferie, l’illuminazione pubblica delle piazze e delle strade, la garanzia di telecamere di videosorveglianza, la promozione culturale, le scuole, anche così noi abbiamo città e quartieri più sicuri. Certo dobbiamo fare il massimo e siamo qui nel giardino della Fortezza, nel piazzale Fallaci, proprio perché riteniamo che i fiorentini si debbano riappropriare degli spazi pubblici, ma – ha concluso Nardella - chiediamo al Governo che faccia per Firenze, come per le altre città, ciò che ci è dovuto, ciò che i cittadini hanno il diritto di avere”.

 

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]